Sport vari | 14 agosto 2020

La FISI ringrazia il Governo: garantiti fino a 14 milioni in caso di annullamento del Mondiale di Cortina

Il "Decreto Agosto" contiene la concessione di una controgaranzia alla FISI in caso di annullamento della manifestazione iridata di sci alpino, che si somma a quella già garantita dalla FIS

La FISI ringrazia il Governo: garantiti fino a 14 milioni in caso di annullamento del Mondiale di Cortina

La FISI ringrazia il Governo per il Decreto Agosto, nel quale è stata inserita un'importante contro garanzia, che tutela moltissimo la FISI nell'infausto scenario di un annullamento dei Mondiali di sci alpino a Cortina. Un sostegno fino a un ammontare massimo di 14 milioni di euro, se a causa del Covid-19 dovesse essere cancellato l'evento, che si andrebbero ad aggiungere ai 10 milioni di franchi svizzeri, circa 9.300.000 euro, assicurati dalla FIS nel consiglio del 2 luglio. Più che giustificata, quindi, la soddisfazione del presidente Roda.

Di seguito il comunicato della FISI

Il Decreto Agosto approvato nei giorni scorsi dal Consiglio dei Ministri contiene un'importante novità riguardante i prossimi Mondiali di sci alpino in programma a Cortina d'Ampezzo (Bl) dall'8 al 21 febbraio 2021. Il Governo ha infatti deciso di concedere una contro garanzia alla Federazione Italiana Sport Invernali, in caso di annullamento della manifestazione iridata dovuto al Covid-19, per un ammontare massimo di 14 milioni di euro. Una misura che si aggiunge al sostegno finanziario di 10 milioni di franchi svizzeri concesso dalla Federazione Internazionale dello Sci nel corso dell'ultimo Consiglio tenutosi lo scorso 2 luglio.

"Intendo ringraziare il Ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D'Incà, il Ministro per le Politiche Giovanili e per lo Sport Vincenzo Spadafora e l'Onorevole Simone Valente che si sono impegnati a fondo, affinchè fosse concessa questa ulteriore garanzia che consentirà alla macchina organizzativa dei Mondiali e a tutti noi di lavorare con la massima serenità - ha commentato il Presidente Flavio Roda -. La nostra speranza è che i Mondiali vadano regolarmente in scena, senza ricorrere ad un sostegno economico di questo genere, per consentire agli appassionati di assistere ad uno spettacolo sportivo e non sportivo unico al mondo".

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: