Biathlon | 04 settembre 2020

Biathlon - Campionati Tedeschi: vittoria a sorpresa di Donhauser nella short individual

Il classe '94, che non ha ancora esordito in Coppa del Mondo, ha sfruttato la sua grande prestazione al tiro per imporsi su Schmuck e Rees; quarto Benedikt Doll, nettamente il più veloce nel fondo

Foto: pagina facebook di DSV biathlon

Foto: pagina facebook di DSV biathlon

Tante sorprese nella short individual maschile dei Campionati Tedeschi estivi di biathlon. Ad Altenberg, in una gara di 15km con 45” di penalità per ogni bersaglio mancato, la vittoria è andata a Johannes Donhauser, atleta del SC Ruhpolding, con pochissima esperienza in campo internazionale. Il classe 1994, infatti, ha gareggiato soltanto una volta in IBU Cup, mentre l’altra sua presenza internazionale risale al Mondiale Juniores del 2015 a Minsk. Oggi però è stato superlativo al poligono, chiudendo la gara con quattro zero, imponendosi con un vantaggio di 27”4 su Dominic Schmuck, l’altro atleta capace di chiudere senza errori. Anche quest’ultimo, classe 1996, non ha ancora esordito in Coppa del Mondo e vanta come miglior risultato internazionale tra i senior l’11° posto nella pursuit dei recenti europei di Minsk.

Sul terzo gradino del podio è salito quindi Roman Rees, che, reduce da una stagione piuttosto negativa, si è ben comportato nonostante due errori al tiro, concludendo a 1’19”4 dal primo posto. Quarta posizione invece per il gande favorito, Benedikt Doll, autore nettamente della miglior prestazione sugli sci, ma incappato in ben quattro errori al tiro, giunto a 1’45”8 dal vincitore.

Per quanta gli altri big tedeschi. È giunto sesto Simon Schempp, che ha mancato tre bersagli, mentre Philipp Horn ha chiuso alle sue spalle a 2’28” dal vincitore, con quattro errori commessi. Solo nono Arnd Peiffer, che ha commesso quattro errori al tiro. Decimo il campione mondiale juniores della pursuit, Danilo Riethmüller, mentre appena 41° ha concluso il campione mondiale juniores dell’individuale, Max Barchewitz, che ha mancato ben sei bersagli.

Al via anche alcuni atleti stranieri provenienti da Repubblica Ceca, Svizzera e Lettonia. Il migliore di essi è stato il ceco Adam Vaclavik, che ha commesso cinque errori al tiro, chiudendo dodicesimo.

Per la classifica clicca qui

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: