Biathlon | 27 settembre 2020

La particolare settimana di Lapshin: dalla sospensione dell'IBU al bellissimo annuncio di Olga Abramova

L'atleta russo, ma componente del team sudcoreano, è sposato con la trentaduenne biatleta ucraina, che ha ieri annunciato il suo stop di un anno per la gravidanza

Foto account instagram di Olga Abramova

Foto account instagram di Olga Abramova

È sicuramente un periodo molto particolare per Timofey Lapshin, biatleta russo che gareggia sotto la bandiera della Corea del Sud. Soltanto due giorni fa è arrivata per lui la sospensione cautelare da parte dell’IBU per presunta violazione delle regole antidoping sulla base di prove emerse dal rapporto McLaren e dalle informazioni contenute nel database del Laboratorio di Mosca.
   
Se da una parte lotterà per dimostrare la propria innocenza, dall’altra Timofey Lapshin sarà al fianco di sua moglie, Olga Abramova. La trentaduenne biatleta ucraina ha annunciato ieri che salterà la stagione 2020/21 perché incinta. In una nota della federazione ucraina è scritto che Abramova, dopo la nascita del bambino, tornerà all’attività concentrandosi sui Giochi Olimpici del 2022.

Un’impresa sicuramente non semplice per Abramova, che in carriera vanta un settimo posto come miglior risultato in Coppa del Mondo, competizione nella quale è stata convocata soltanto due volte nelle ultime tre stagioni, dove è invece stata sempre presente in IBU Cup vincendo soltanto in un’occasione, la sprint in Val Martello della stagione 2018/19.

Certamente non sarà un periodo banale per Lapshin e Abramova.

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: