Biathlon | 28 settembre 2020

Biathlon - Arresto cardiaco per l'ex allenatore Wolfgang Pichler: è in coma farmacologico

L'ex allenatore si è sentito male domenica mattina mentre era in bicicletta, ma c'è cauto ottimismo grazie all'ottimo soccorso ricevuto; la preoccupazione del biathlon svedese

Biathlon - Arresto cardiaco per l'ex allenatore Wolfgang Pichler: è in coma farmacologico

L’ex allenatore di biathlon Wolfgang Pichler ha avuto un arresto cardiaco mentre era in bicicletta a Ruhpolding ed è attualmente in coma farmacologico presso l’ospedale di Traunstein. La notizia è stata riferita da Bild e subito confermata dai famigliari dell’ex allenatore della nazionale svedese, federazione con cui sta collaborando ancora oggi.

Il fratello, Claus Pichler, ha riferito all'agenzia Deutsche Presse che si può essere cautamente ottimisti, grazie all’ottimo intervento avuto sul posto, dove l’ex allenatore è stato rianimato.

Grande preoccupazione in Svezia. «È un annuncio shock per me – ha affermato Michael Greis all’Expressen – perché ho sempre avuto un ottimo rapporto con lui e uno scambio vivace di opinioni. È un combattente per natura e spero si riprenda presto. Sarò a Ruhpolding la prossima settimana e proverò a fargli visita in ospedale».

Pichler è uno degli allenatori di maggior successo nel biathlon. Ha lavorato per la nazionale svedese per un totale di 19 anni. Dal 2011 al 2014 è stato l’allenatore della nazionale russa di biathlon. Pichler e le sue squadre hanno vinto 37 medaglie tra Olimpiadi e Mondiali. L’allenatore tedesco passò ad allenare la Svezia nel 1995, portando Magdalena Forsberg ai suoi tanti trionfi. Dopo la sua esperienza in Russia, è quindi tornato in Svezia nel 2015, ottenendo risultati clamorosi con Hanna Öberg e Sebastian Samuelsson durante i Giochi di Pyeongchang.

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: