Sci di fondo | 28 settembre 2020

Sci Nordico - Il Mondiale Juniores di Zakopane verso le cancellazione

Gli organizzatori polacchi stanno comunicando alla FIS di avere intenzione di cancellare l'evento programmato dal 30 gennaio al 7 febbraio 2021

Sci Nordico - Il Mondiale Juniores di Zakopane verso le cancellazione

Il Mondiale Juniores di Zakopane non si terrà nel 2021”. Questo il tweet pubblicato da Justyna Kowalczyk, atleta simbolo del fondo polacco, oggi allenatrice. La località polacca è stata designata per ospitare i Mondiali Juniores di sci nordico in programma dal 30 gennaio al 7 febbraio 2021. Soltanto la scorsa settimana l’evento era stato confermato nel corso di una riunione che il Comitato sci di fondo della FIS aveva tenuto con i rappresentanti delle nazionali, tanto che si conoscevano già date e orari delle gare. Era stato anche annunciato l’invio a breve dell’invito ai team, ma qualcosa è cambiato nelle ultime ore perché gli organizzatori hanno chiesto di cancellare l’evento.

Infatti dopo quanto scritto da Justyna Kowalczyk, la redazione di Sportsinwinter.pl ha contattato Jan Winkiel, segretario generale della Federazione Polacca di sci, che ha confermato ufficiosamente questa informazione, ammettendo: «Questa non è ancora un’informazione ufficiale, ma molto probabilmente sarà cancellato. Stiamo ancora aspettando un colloquio con la FIS. Ci sono diversi motivi per la cancellazione. Le normative nazionali polacche che vietano manifestazioni con più di 250 partecipanti. Nel caso dei Mondiali Giovanili il numero di presenti sarebbe stato certamente più alto».

Il segretario generale della Federazione Polacca ha anche sottolineato il principio alla base di un Campionato del Mondo, ovvero l’accesso di tutti i paesi associati alla FIS. «La Polonia ha chiuso le frontiere a molti paesi – ha affermato Winkielcosì questa regola non è stata rispettata. Ecco perché abbiamo deciso di cancellare l’evento e cercheremo di organizzarlo la prossima stagione». Inoltre negli ultimi giorni sono anche aumentati i casi di covid nella zona.

Secondo Winkiel non è invece a rischio il Mondiale senior di Obersrdorf: «Gli eventi senior sono più facili da organizzare. La FIS tratta questi atleti come persone consapevoli e rispettose. Con i giovani è un po’ diverso. Inoltre i singoli paesi trattano gli atleti senior in modo diverso, è più facile allentare leggermente le misure restrittive. Per la FIS la priorità sono Coppa del Mondo e Mondiali, noi ci atteniamo».

A questo punto bisogna capire se la FIS deciderà ugualmente di far disputare il Mondiale Juniores in un’altra località o se gli atleti dovranno rinunciare a questo appuntamento. 

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: