Biathlon | 07 ottobre 2020

VIDEO - Lisa Vittozzi: "Felice di poter fare due tappe a Kontiolahti dove mi trovo bene, ma al di là della località per me è importante che si gareggi"

L'azzurra del CS Carabinieri ha rilasciato un'intervista a Fondo Italia in occasione della tradizionale consegna delle Audi agli atleti FISI che meglio hanno fatto negli ultimi anni: "Mi concentro su di me, dalla stagione scorsa ho imparato tante cose"

VIDEO - Lisa Vittozzi: "Felice di poter fare due tappe a Kontiolahti dove mi trovo bene, ma al di là della località per me è importante che si gareggi"

Con le chiavi in mano della nuova AUDI che le è stata consegnata dallo sponsor della FISI per le medaglie conquistate individualmente e con i compagni della staffetta, martedì pomeriggio Lisa Vittozzi si è presentata al microfono di Fondo Italia, dove ha affrontato diversi argomenti.

L’azzurra del CS Carabinieri ha esordito esprimendo la propria soddisfazione per il doppio appuntamento di Coppa del Mondo a Kontiolahti, pista dove si trova tradizionalmente bene. Quindi Lisa ha affrontato l’argomento covid-19 e le precauzioni che gli atleti dovranno prendere in un inverno che si annuncia molto particolare. Infine, l’azzurra è tornata sui suoi obiettivi e quella grande voglia di tornare "la Lisa di sempre".

Di seguito vi proponiamo un breve estratto scritto dell’intervista rilasciata dalla giovane friulana, che potete vedere per intero nel video a fondo pagina.

«Sono molto contenta di poter gareggiare per due tappe di seguito a Kontiolahti, perché è una delle mie piste preferite e lì ho spesso ottenuto dei bei risultati. Ma al di là di questo, la cosa più importante per me è che si gareggi, in qualsiasi località siano le gare per me va bene. Le precauzioni che noi atleti dovremo prendere durante l’inverno a causa dell’emergenza covid? Mi viene un po’ d’ansia, perché già noi atleti di solito per tutta la stagione cerchiamo di non ammalarci stando attenti a tante cose, adesso con questa emergenza ad ogni minimo raffreddore hai paura di prenderlo. Speriamo quindi di stare bene in salute e non inciampare in queste cose. Il raduno di Ramsau? Il ritorno sulla neve è stato bello e positivo, abbiamo trovato delle belle condizioni e potuto sciare tanto. È stato anche un raduno difficile perché la quota è sempre dura, pure da gestire il pomeriggio con il tiro. In ogni caso sono contenta. Se la prestazione di Simon a Wiesbaden mi ha spaventata? Non do tanto peso alle prestazioni estive, visto che anch’io l’anno scorso le ho vinte tutte e poi la stagione è andata male (ride, ndr). A parte gli scherzi, non mi vedo come favorita, ma so quello che posso fare e mi concentro su di me perché dalla stagione scorsa ho imparato tante cose. Il mio obiettivo è tornare a essere la Lisa di sempre. Il Mondiale sarà a Pokljuka, una località che mi piace molto, quindi vedremo. Adesso spero di potermi togliere delle belle soddisfazioni a differenza dell’anno scorso».

 

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: