Sci di fondo | 15 ottobre 2020

Fondo - Maurice Manificat darà forfait per la tappa di Ruka

Il campione francese, dopo la vittoria del titolo nazionale distance in skating di domenica scorsa, ha deciso di saltare la tappa iniziale della Coppa del Mondo per preservarsi

Fondo - Maurice Manificat darà forfait per la tappa di Ruka

Lo scorso fine settimana si è imposto nella 14km in skating di Prémanon, conquistando il titolo di campione di Francia di fondo estivo. Questo successo però non ha cambiato il programma di approccio alla stagione che Maurice Manificat ha già in testa da tempo. A 34 anni compiuti lo scorso 4 aprile, il campione francese vuole gestire al meglio le sue energie in vista di una stagione che culminerà nei Mondiali di Oberstdorf e non correre nemmeno il rischio di ammalarsi, soprattutto quest’anno.

Ecco perché, come scritto dai nostri colleghi di Nordic Magazine, Manificat ha deciso di saltare alcuni eventi in calendario. A partire dalla tappa d’apertura della Coppa del Mondo a Ruka, dove sono in programma una sprint e una distance in classico, seguite poi da una pursuit di 15km in skating. «La mia salute a volte è fragile – ha spiegato Manificat a Nordic Magazinepunterò su alcune gare specifiche e sui Mondiali. Il mio programma dovrà adeguarsi alla situazione, soprattutto nel contesto attuale in cui c’è tanta incertezza».

Il fondista francese non è sempre stato in ottime condizioni fisiche dopo essersi ammalato in primavera. «Ha avuto una primavera un po’ difficile – ha affermato Alexandre Rousselet, tecnico della squadra distance – ha ancora un sacco di debolezza con i suoi bronchi. È rassicurante per lui sentire che il corpo risponde, ma va frenato un po’ evitando di partecipare a troppe gare».

Saltata Ruka, la seconda tappa della Coppa del Mondo è in programma a Lillehammer con sprint in classico, skiathlon e staffetta. A questo punto, anche per evitare un viaggio, potremmo immaginare per lui un esordio stagionale direttamente a Davos a metà dicembre. Ma chissà, magari il forte richiamo della staffetta, che tante soddisfazioni ha regalato alla Francia in questi anni, potrebbe spingerlo fino in Norvegia.

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: