Biathlon | 18 ottobre 2020

Biathlon ancora protagonista al Giro d'Italia: è il giorno di Dorothea Wierer

La detentrice della Coppa del Mondo è oggi Ambasciatrice in Rosa nella tappa del giro d'Italia dalla Base Aerea Rivolto a Piancavallo

Biathlon ancora protagonista al Giro d'Italia: è il giorno di Dorothea Wierer

Il biathlon è ancora protagonista al Giro d’Italia. Dopo Lisa Vittozzi, presente ieri alla cronometro da Conegliano a Valdobbiadene, è oggi il giorno di Dorothea Wierer. La vincitrice delle ultime due edizioni della Coppa del Mondo e di tre ori mondiali è l'Ambasciatrice in Rosa al Giro d’Italia nella tappa di 185km dalla Base Area di Rivolto a Piancavallo. Una dura tappa con tre gran premi della montagna di seconda categoria e uno di prima. Un arrivo di in salita che sarà ovviamente spettacolare e potrà incidere sulla classifica del Giro d’Italia.

La presenza di Dorothea Wierer catturerà sicuramente l’attenzione di tutti gli addetti ai lavori, che celebreranno giustamente un’atleta che sta facendo grandissime cose per il biathlon e per tutto lo sport italiano, una vincente. Ma Doro colpirà anche con il suo stile. Non a caso nella prima foto pubblicata questa mattina dalla Base Aerea Rivolto, la campionessa del Mondo si è presentata con un outfit dedicato al Giro d’Italia, con un elegante cappottino rosa e le scarpe ovviamente abbinate. Anche in questo aspetto ha poche rivali.

Per Wierer sicuramente una giornata bellissima vista la sua grande passione per il ciclismo. La biatleta di Anterselva è spesso stata protagonista in gare ciclistiche e anche durante la preparazione ha postato moltissime foto in bici, anche durante il lockdown quando pedalava online sui rulli assieme a compagni di squadra.

Una bella iniziativa quella proposta da RCS e ovviamente sposata dal CONI di scegliere ventuno ambasciatrici rosa del Giro d’Italia. Ad ogni tappa è presente un’atleta rappresentativa dello sport italiano. Sicuramente fa molto piacere constatare che il biathlon è presente grazie a due campionesse come Wierer e Vittozzi.

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: