Sci di fondo | 26 ottobre 2020

Fondo - Prime gare sulla neve in Svezia: a Idre buoni piazzamenti per l'italiano Gilberto Panisi

Sabato e domenica si è disputato il Tjuvstarten. Doppio successo per Sömskar tra le donne, mentre nelle gare maschili vittorie per Pedersen ed Eriksson

Foto pagina facebook di Gilberto Panisi

Foto pagina facebook di Gilberto Panisi

In Svezia si è ripreso a gareggiare sulla neve. A Idre si sono disputate due gare organizzate dal Falun Borlånge SK. Sabato si è svolta una 10km in classico maschile e femminile con partenza a intervalli, mentre domenica si è gareggiato in skating sempre sulla stessa distanza.

Nelle competizioni chiamate Tjuvstarten, si è ben comportato l’italiano Gilberto Panisi. Il brianzolo, che vive in Svezia e difende i colori proprio del Falun Borlänge, ha ottenuto un quarto posto sabato in classico ed è giunto poi quinto in skating domenica.

Senza storia la gara di sabato, vinta nettamente da Morten Eide Pedersen (Team Nordic Athlete), uno dei big del circuito del Visma Ski Classics, che in condizioni di neve molto complicate si è imposto con le sue poderose spinte. Per lui successo con 1’11”7 di vantaggio su un buon Filip Danielsson (SK Bore Torsby). Sul terzo gradino del podio è giunto Anton Persson (SK Bore Torsby), a 1’24” dal vincitore, davanti proprio all’azzurro Gilberto Panisi (Falun Borlänge SK), staccato di 1’40”9. Quinto Simon Andersson, compagno di squadra dell’azzurro.
In skating successo invece di Gustav Eriksson, che non aveva gareggiato il sabato. L’atleta dell’IFK Mora SK ha concluso con un vantaggio di 1”4 su Morten Eiden Pedersen, che ha sfiorato la doppietta. Distacchi ridotti rispetto al giorno precedente, se si considera che Anton Persson ha concluso terzo a 5”9. Quarta piazza per Hugo Jacobsson (Falun Borlänge SK), giunto a 11”2, mentre l’azzurro Panisi ha concluso quinto a 26”1. Ad oltre un minuto tutti gli altri.

Meno appassionanti le gare femminili, entrambe dominate da Linn Sömskar. L’atleta del Team Nordic Athletic si è imposta sabato con un vantaggio di 1’32”2 sulla compagna di squadra Hedda Bångman, brava a tenersi alle spalle Lovisa Modig (SK Bore Torsby), staccata di 1’34”3 dalla vincitrice. Domenica secondo successo per Linn Sömskar, ma con un vantaggio più ridotto su Lovisa Modig, staccata di 34”9. Assente Bångman, il terzo gradino del podio è andato a Magdalena Olsson (Älvdalens IF SK), giunta a 3’01”8.

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: