Sci di fondo | 05 novembre 2020

Fondo - Un altro duro colpo per gli appassionati: la Vasaloppet 2021 sarà aperta ai soli atleti d'élite

A causa dell'emergenza covid, soltanto 400 atleti (300 uomini e 100 donne) potranno prendere parte alla grande classica svedese

foto vasaloppet.se

foto vasaloppet.se

La pandemia di covid-19 assesta un altro duro colpo agli appassionati di sci di fondo. Gli organizzatori della Vasaloppet hanno infatti deciso che l’edizione 2021, in programma domenica 7 marzo, vedrà al via soltanto atleti d’élite. «Abbiamo lavorato molto duramente per essere in grado di realizzare l’evento» ha affermato Johan Eriksson, CEO ad interim di Vasaloppet.

Fino a poche settimane fa, infatti, a causa delle restrizioni vigenti in Svezia, la gara sembrava in fortissimo dubbio. Gli organizzatori sono riusciti così a salvarla, almeno per il momento, trovando una soluzione sicuramente dolorosa, se si considera che ogni anno decine di migliaia di persone partecipa a una delle gare in programma nel weekend della Vasaloppet, ma sicuramente obbligata.

Saranno quindi soltanto 400 gli atleti al via della bellissima classica svedese, 300 uomini e 100 donne. Stessa decisione è stata presa anche per la Tjejvasan in programma sabato 27 febbraio 2021, che sarà aperta a soli cento concorrenti. Gli atleti che si sono piazzati nelle prime trenta posizioni alla Tjejvasan avranno il pettorale garantito, come i primi 150 uomini e le prime 50 donne in classifica nell’ultima Vasaloppet. Ci sarà poi spazio per tutti gli atleti e le wild card dei Visma Ski Classics Pro Team.

Per tutta la settimana l’arena sarà comunque aperta anche a tutti gli sciatori dilettanti. Nella speranza che i numeri dei contagi si riducano e non si debbano ricevere nuove comunicazioni in futuro.

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: