Sci di fondo | 12 novembre 2020

VIDEO - Fondo, Simone Paredi: "I miei giovani partono dall'OPA Cup, ma le porte della Coppa del Mondo sono aperte a tutti, basta meritarla"

L'allenatore azzurro del gruppo Milano-Cortina 2026 formato dai più giovani ha parlato al microfono di Fondo italia al termine del raduno di Livigno

VIDEO - Fondo, Simone Paredi: "I miei giovani partono dall'OPA Cup, ma le porte della Coppa del Mondo sono aperte a tutti, basta meritarla"

Si è chiuso oggi con un test sulla sprint in classico il raduno di Livigno dei più giovani del gruppo Milano-Cortina 2026, allenati da Simone Paredi. L’allenatore azzurro, del Centro Sportivo Esercito, sta guidando da quest’anno questo gruppo composto da sei uomini e tre donne, che partirà da un gradino leggermente più basso rispetto agli atleti dei gruppi Milano-Cortina 2026 di Scola e Pasini, dovendo fare un lavoro più a lungo termine e iniziando quindi dall’OPA Cup. Ovviamente, però, come sottolineato anche da Simone Paredi nell’intervista rilasciata a Katja Colturi per Fondo Italia, se questi atleti riusciranno a fare velocemente il salto di qualità, potranno anche trovare spazio in Coppa del Mondo.

L’allenatore lombardo ha parlato anche di regole e protocolli covid, ringraziato Livigno per l’ottimo tracciato, fatto il punto della situazione sulla stagione e descritto il suo gruppo come affiatato, prima di raccontare la giornata tipo dei suoi atleti durante i raduni.

 

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: