Sport vari | 12 novembre 2020

5 località italiane consigliatissime per effettuare escursioni

Dopo un lungo periodo in cui gli unici sforzi sono state la casse d’acqua portate a casa dal supermercato e l’escursione più interessante è stata il tragitto casa lavoro con l’emozione dei mezzi pubblici, è ora di ricominciare a pensare ad un po’ di attività fisica

5 località italiane consigliatissime per effettuare escursioni

Dopo un lungo periodo in cui gli unici sforzi sono state la casse d’acqua portate a casa dal supermercato e l’escursione più interessante è stata il tragitto casa lavoro con l’emozione dei mezzi pubblici, è ora di ricominciare a pensare ad un po’ di attività fisica, magari che offra anche un ambiente che regali un po’ di piacere agli occhi.

Per questo abbiamo scelto per voi 5 località italiane per effettuare escursioni, perché il nostro paese è davvero ricco di posti sconosciuti che possono regalare delle emozioni incredibili. Quindi armatevi di tutta l’attrezzatura e per la stagione invernale potrebbe essere necessario avere maggiore accortezza per le calzature, magari gli stivali di gomma antipioggia su Addnature.it potrebbero fare al caso vostro.

  1. Abbiamo scelto un vero proprio viaggio attraverso lo stivale, partendo dallo splendido Parco del Pollino, situato tra Basilicata e Calabria, dove le rocce si fondono con paesaggi brulli, tanto da ricordare il Far West. Tra i vari percorsi vi consigliamo il piccolo paese di Civita, dove si insediò una comunità albanese e si parla ancora l’arbërisht. Ma anche il percorso che parte dal Fosso Jannace passa a 2.050 metri sul Serra di Crispo per terminare al Santuario della Madonna del Pollino attraversando ponti di legno sui torrenti e potendo ammirare la costa Ionica dal punto più alto.

  2. Che dire invece della Marmolada, tra Trentino Alto Adige e Veneto, lì dove le montagne si tingono di rosa con i riflessi del sole, sulla punta di una delle montagne più alte del versante orientale delle Alpi. Ci si immerge nella natura fino a 3.000 metri di altezza, dove l’aria è più leggera e si può ammirare l’incanto delle valli che circondano i massicci. Un paesaggio che accontenta tutti dai principianti ai più esperti, con laghi, torrenti e pascoli.

  3. Dal freddo delle Dolomiti al caldo del Vulcano, ci spostiamo sul monte Etna che attrae ogni anno escursionisti da tutto il mondo. Qui il consiglio è quello di prenotare una bella visita guidata lungo il Monte Etna su GetYourGuide così da poter scoprire tutti i segreti che nasconde il magico vulcano siciliano. Intorno ai crateri fino alla cima a 3.326 metri, esperienza unica di ricongiungimento con la madre terra.

  4. Ancora sulle Alpi, ma questa volta sul versante occidentale dello stivale. Si va sul monte più alto, il Massiccio del Monte Bianco in Valle D’Aosta. 4.810 metri, da togliere il respiro, nel vero senso della parola. Qui vi consigliamo la Val Vény e la Val Ferret, tra boschi, prati fioriti e precipizi ghiacciati, vi sembrerà di attraversare 4 stagioni in una sola giornata. Per i più esperti è possibile anche cimentarsi sui numerosi sentieri ferrati.

  1. Per finire andiamo in centro Italia, sul Monte Terminillo, metà sciistica per umbri e marchigiani, ma che nasconde molti sentieri per escursioni e passeggiate. Tra creste e rifugi, si arriva ai 2216 metri di altitudine. Noi vi consigliamo un percorso intermedio, durata 2 ore, si parte dalla Sella di Dall’Organo a 1.850 metri per arrivare alla vetta. Con 2 ore e tanta buona volontà vi godrete uno spettacolo senza paragoni.

    Non vi rimane che organizzarvi e partire, la montagna vi aspetta!

Ti potrebbero interessare anche: