Sci di fondo | 21 novembre 2020

Fondo - Johaug c'è e fa sempre tanta paura: dominio nella 10km in classico di Beitostølen

La detentrice di tutti i titoli mondiali distance si è imposta nettamente nella gara del Beitosprinten; alle sue spalle, a quasi un minuto, la giovanissima Fossesholm, che è riuscita a chiudere davanti a Heidi Weng

Fondo - Johaug c'è e fa sempre tanta paura: dominio nella 10km in classico di Beitostølen

Come sta Therese Johaug? Con questa domanda ci si era avvicinati alla 10km in tecnica classica femminile che si è appena conclusa a Beitostølen. Dopo lo stop estivo per recuperare da un sovraccarico di allenamento, perché con gli impegni nell’atletica la campionessa del mondo di tutti i format distance aveva esagerato con la preparazione, si voleva capire se la detentrice della Coppa del Mondo fosse in buone condizioni fisiche.
    
Sono bastati 2,5km per avere già la sentenza: Therese Johaug è in formissima, ha ancora voglia di cannibalizzare lo sci di fondo femminile e fa paura. Avvertite anche Karlsson e Andersson che venerdì hanno regalato una splendida battaglia a Bruksvallarna. Già dopo i primi 2500 metri Johaug vantava un vantaggio di 15” sulla più immediata inseguitrice, dopo una partenza subito a ritmo altissimo, proprio con l'intento di mettere se stessa alla prova nel contesto di gara. Addirittura, a metà gara la cannibale norvegese aveva già raggiunto Heidi Weng, partita 30” prima di lei, che non è nemmeno riuscita ad attaccarsi alle sue code venendo immediatamente staccata. Nessun cenno di fatica, sempre a bocca aperta andando alla massima velocità fino al traguardo, dove ha fatto un grande sorriso quando ha visto di essere avanti di ben 59” sulla più immediata inseguitrice, Helene Marie Fossesholm.

La giovane 2001 si è confermata un’atleta prontissima già per le zone più nobili delle classifiche di Coppa del Mondo. Un ritmo altissimo quello tenuto dalla giovanissima Fossesholm, senza alcun cedimento fino alla fine, tanto da riuscire negli ultimi chilometri anche a scavalcare Heidi Weng. Quest’ultima, nonostante il terzo posto potrebbe essere la delusa di giornata, staccata di 1’13” da Johaug e battuta anche dalla giovanissima compagna di squadra. Si è difesa bene Silje Theodorsen, giunta quarta a 1’37” dalla fantastica vincitrice.

CLASSIFICA FINALE
1ª T. Johaug 26’51.40
2ª H.M. Fossesholm +58.90
3ª H. Weng +1’12.90
4ª S. Theodorsen +1’37.70
5ª A.K. Kalvaa +1’43.60
6ª K. Simpson-Larsen +1’46.50
7ª H.O. Amundsen +2’01.50
8ª M. Skaanes +2’03.70
9ª E. Fleten +2’16.30
10ª K.R. Harsem +2’22.90

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: