Sport vari | 23 novembre 2020

Un'importante novità dalla FISI: qualifica di "atleti di interesse nazionale" allargata a tutte le categorie giovanili e master

Lo scorso 6 novembre la FISI aveva dato un'interpretazione molto restrittiva alla qualifica di atleti di interesse nazionale, che avrebbero potuto utilizzare gli impianti per allenarsi; ora è stata rivista

Un'importante novità dalla FISI: qualifica di "atleti di interesse nazionale" allargata a tutte le categorie giovanili e master

Possono tornare ad allenarsi anche i più giovani, utilizzando gli impianti! La FISI ha infatti deciso di allargare la definizione di "atleta di interesse nazionale" anche alle categorie giovanili e master che erano rimaste escluse dalla delibera dello scorso 6 novembre

La FISI ha chiarito, nel comunicato che potete leggere qui sotto, di aver dato nella delibera dello scorso 6 novembre un'interprestazione molto restrittiva della qualifica di atleta di interesse nazionale per senso di responsabilità nell'intenzione di limitare i possibili contagi e difendere anche la montagna dalle accuse di luogo di assembramento.

Oggi la Conferenza Stato Regioni ha approvato le Linee Guida per l'accesso agli impianti di risalita, che sono ora sotto approvazione del Comitato Tecnico Scientifico. In questo ambito, la FISI ha deciso di allargare la definizione di Atleta di Interesse Nazionale a tutte le categorie giovanili e master, rimaste escluse nella precedente delibera.

IL COMUNICATO FISI

La Federazione Italiana Sport Invernali ha fornito, con delibera dello scorso 6 novembre, un'interpretazione molto restrittiva della qualifica di "atleta di interesse nazionale". La scelta, per quanto impopolare, era dettata unicamente dall'esigenza di coerenza permettendo l’attività solamente a quel movimento sportivo che, nel mese di novembre, aveva pianificato la partecipazione a manifestazioni di interesse nazionale. In un momento di inasprimento delle misure predisposte dal Governo a tutela della salute nazionale, la Federazione ha, infatti, ragionato con senso di responsabilità nell’intenzione di limitare il possibile contagio da covid-19 e ad evitare che la montagna venisse nuovamente additata quale luogo di assembramento e di conseguenza causa del peggioramento dei dati sul contagio.
 
Nella giornata odierna la Conferenza Stato Regioni ha approvato le Linee Guida per l'accesso agli impianti di risalita che, a breve, dovranno essere validate dal Comitato Tecnico Scientifico. La speranza federale è di avere un'apertura generalizzata degli impianti di risalita nel rispetto della sicurezza sanitaria, tuttavia la Federazione può procedere per il momento ad allargare la definizione di "atleta di interesse nazionale" a tutti gli atleti delle categorie giovanili e master, nella loro totalità, rimasti esclusi dalla precedente deliberazione, la cui partecipazione a competizioni nazionali e internazionali - comprese quelle programmate in data successiva al termine di vigenza del DPCM del 3 novembre -, nonché agli allenamenti a queste ultime funzionali sia disposta dalle società o associazioni sportive o dai GSMNS di appartenenza. Le sopra illustrate disposizioni federali entreranno in vigore a partire dal prossimo lunedì 30 novembre p.v.

Corre l'obbligo precisare che ogni decisione relativa all'effettiva partecipazione degli "atleti di interesse nazionale" alle manifestazioni agonistiche e agli allenamenti di cui sopra rimane subordinata alle opportune valutazioni e decisioni in merito da parte delle società, delle associazioni sportive e dei Gruppi Sportivi Militari Nazionali e di Stato di appartenenza.

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: