Sci di fondo | 24 novembre 2020

Luca Moretti, presidente Apt Livigno: "Snowfarm una scommessa vinta che implementeremo"

Il presidente dell'Apt di Livigno ha parlato anche di biathlon: "Abbiamo un fantastico poligono, ma manca l'anello per sciare quando non c'è neve naturale; Vittozzi e Wierer non sono più ambassador, ecco perché"

Luca Moretti, presidente Apt Livigno: "Snowfarm una scommessa vinta che implementeremo"

Dallo scorso 30 ottobre sono tantissimi i fondisti che si stanno allenando sull’anello di Livigno, preparato a tempo di record grazie alla tecnica dello snowfarming. Pure quest’anno le nazionali azzurre hanno scelto più volte la località livignasca come sede dei raduni, ma anche i corpi sportivi si sono recati a Livigno, numerosi comitati, alcuni club e anche tanti atleti e squadre straniere, che hanno sfidato mille difficoltà legate al periodo storico che stiamo vivendo pur di allenarsi sull’anello livignasco.

Al microfono di Fondo Italia, intervistato da Katja Colturi, il presidente dell’Apt Livigno, Luca Moretti, non ha nascosto la sua grande soddisfazione per l’andamento dell’autunno livignasco dello sci di fondo.

Moretti ha sottolineato la scommessa vinta dello snowfarm e la voglia anche di implementare questo sistema nei prossimi anni, per proporre magari un anello anche più lungo rispetto ai 4km attuali. La presenza di tanti atleti stranieri rappresenta uno stimolo in più a proseguire verso questa direzione, anche grazie alla pubblicità che la località ha ricevuto per la presenza in questi anni di un campione come Pellegrino, che in questi anni ha spesso scelto proprio Livigno per allenarsi.

Ma Moretti non vuole fermarsi e spera adesso di implementare anche l’impianto del biathlon. L’arena ha infatti un poligono moderno, di ultima generazione, ma manca al momento la possibilità di innevare la pista per permettere ai biatleti che scelgono Livigno di svolgere un lavoro combinato sci più poligono. Un investimento da fare in futuro, anche se Livigno sta puntando molto sullo snowboard e il freestyle nell’ottica delle Olimpiadi del 2026, che vedrà il Piccolo Tibet protagonista.

Infine il presidente di Apt Livigno ha spiegato le motivazioni che hanno spinto a non rinnovare l’accordo con Dorothea Wierer e Lisa Vittozzi, due atlete per anni legate a Livigno, che tante soddisfazioni hanno portato anche a questa località nel loro ruolo di ambassador.

 

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: