Sci di fondo | 30 novembre 2020

Fondo - Ufficiale: Riale ospiterà la tappa di Opa Cup dal 18 al 20 dicembre

L'evento era inizialmente programmato a Isolaccia, ma era stato cancellato; grazie al coraggio e la volontà di Formazza Event e l'impegno della FISI, l'Italia è però riuscita a salvare il suo evento

Fondo - Ufficiale: Riale ospiterà la tappa di Opa Cup dal 18 al 20 dicembre

È ufficiale, l'Italia ospiterà la sua tappa di OPA Cup. Sarà Riale, nell'Alta Val Formazza in Piemonte, ad organizzare la competizione europea dello sci di fondo, prendendo il posto di Isolaccia, che ha recentemente rinunciato.

FISI e FIS hanno risposto positivamente alla proposta di candidatura portata avanti da Gianluca Barp, Presidente di Formazza Event e Sci Club Formazza, per ospitare la competizione presso il borgo situato a 1730 metri s.l.m, uno dei paradisi nostrani dello sci nordico e, più in generale, dello sport ad alta quota.

Otto nazionali europee al via, compresa l'Italia, oltre agli atleti dei corpi militari saranno presenti alle gare per un totale di 250 atleti, che si daranno battaglia sull'anello di Riale, che grazie ad una scelta lungimirante della Formazza Event, è pronta fin da oggi a ospitare gli atleti, professionisti e non, della disciplina. Grazie infatti alla tecnologia dello snowfarming, che ha permesso di stoccare oltre 4.000 metri cubi di neve della scorsa stagione e di posarla sulla pista a inizio del mese di novembre 2020, a cui si aggiunge la neve artificiale sparata dai cannoni, Riale ha potuto anticipare la stagione dello sci di fondo, in attesa delle ormai imminenti nevicate naturali che andranno ad arricchire ulteriormente il terreno.

Una scelta coraggiosa quella della località della Val Formazza, arrivata in un periodo nel quale è difficile organizzare eventi. Riale vuole dimostrare che è possibile, bisogna avere il coraggio di non fermarsi e cercare di preparare tutto al meglio per permettere di portare avanti l'attività.  La tappa dell’Opa Cup si svolgerà nel pieno rispetto delle normative vigenti, in una sorta di “bolla” protettiva per gli atleti e i loro staff. Per questo motivo non saranno ammessi i tifosi e l’intera vallata si sta organizzando per ospitare i partecipanti alla gara nella massima sicurezza.

Le gare si disputeranno nel weekend dal 18 al 20 dicembre. Il programma è rimasto invariato rispetto ad Isolaccia. Si aprirà con una sprint in classico il venerdì, seguita da una individuale a cronometro in classico il sabato e infine la mass start la domenica. Per questa gara, essendo evento FIS, non è chiaro se come da protocollo FISI gli atleti dovranno indossare la mascherina per i primi metri di gara.

In un comunicato diffuso ai media, Gianluca Barp, presidente di Formazza Eventi, ha espresso la propria soddisfazione: «Siamo onorati di poter ospitare l’unica tappa italiana dell’Opa Cup, le tante federazioni europee e gli atleti. Questo risultato è frutto di un lavoro che stiamo portando avanti da diversi anni e che ci permette, oggi, di essere tra le poche realtà italiane ad anticipare la stagione e, quindi, di accogliere nel modo migliore e nella massima sicurezza tanto i professionisti quanto gli amatori di questa magnifica disciplina. Ringrazio la FIS e la FISI per avere creduto in noi, così come le istituzioni locali, il comitato provinciale e tutti gli sci club del territorio che ho coinvolto nel progetto OPA CUP e che hanno risposto con entusiasmo e un grande supporto. Penso che Riale, e più in generale la Val Formazza, sia un luogo ideale per poter praticare lo sport all’aria aperta, immersi nella natura e possa diventare sempre più un punto di riferimento a livello nazionale e internazionale per lo svolgimento delle discipline tecniche e adrenaliniche come lo sci di fondo, ma anche la corsa in montagna, lo sci alpinismo e l’e-bike».

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: