Biathlon | 19 dicembre 2020

Biathlon - Tiril Eckhoff dominante nell'inseguimento, Wierer lotta per il podio e cade nell'ultimo giro chiudendo quinta

La norvegese impone il proprio passo e si aggiudica il successo anche nell'inseguimento limitando gli errori al poligono. Wierer quasi perfetta al tiro, ma una caduta nell'ultimo giro rallenta la rimonta per il podio

Biathlon - Tiril Eckhoff dominante nell'inseguimento, Wierer lotta per il podio e cade nell'ultimo giro chiudendo quinta

Inspirata dal suo compagno di squadra Sturma Laegreid, anche Tiril Eckhoff concede il bis nell’inseguimento di Hochfilzen, valido per la quarta tappa della Coppa del Mondo di Biathlon.

La norvegese ha gestito al meglio il vantaggio accumulato nella sprint rispetto alle altre specialiste del format e ha chiuso un ottima prova al poligono (0+1+0+0) con 22.5 secondi su un ottima Hanna Oeberg (1+0+1+0), che guadagna terreno su Roeiseland in ottica classifica generale, oggi settima.

Un podio completato dalla più giovane delle sorelle Oeberg, perché Elvira ha avuto la meglio in volata sulla norvegese Ingrid Tandrevold, tagliando rispettivamente il traguardo con 27.6 e 28.2 secondi.Con loro all’uscita dall’ultimo poligono c’era anche Dorothea Wierer, autrice di una gara in rimonta e quasi perfetta, condizionata dall’errore commesso sull’ultimo bersaglio odierno e dalla caduta occorsa in prossimità della salita successiva all’ intermedio dei 9.2 km a seguito di un contatto proprio con Elvira Oeberg: l’altoatesina è stata lesta a riprendere la propria sciata ma non le è stato possibile giocarsi le proprie carte in volata, chiudendo la sua gara a 42.2 secondi da Eckhoff.

Solida prova al tiro e ottima conferma per la tedesca Franziska Preuss, sesta all’arrivo precedendo la leader della classifica generale Marte Roeiseland: la norvegese oggi è stata più fallosa del solito al tiro, dove ha mancato complessivamente quattro bersagli (1+0+2+1). Ottava piazza per la svedese Linn Persson (3 atlete norvegesi e svedesi nella top 10), che supera una ritrovata Denise Herrmann e chiude decima la canadese Emma Lunder a conferma dell’ottimo inizio di stagione per la nordamericana.

In casa Italia bella rimonta anche per Lisa Vittozzi: la sappadina è risalita dalla 30esima alla 13esima posizione finale commettendo un solo errore nella terza serie (0+0+1+0), più fallosa al tiro Irene Lardschneider che ha commesso complessivamente cinque errori (1+1+0+3) chiudendo in 57esima posizione.

Nicolò Persico

Ti potrebbero interessare anche: