Biathlon | 19 dicembre 2020

Biathlon - Wierer: "Felice di aver ritrovato uno zero in piedi; la caduta? In pista serve più rispetto"

L'azzurra ha chiuso al quinto posto la pursuit di Hochfilzen: "Peccato per l'errore all'ultimo colpo e la caduta, ma ho fatto una bella gara; la mass start? Sarà una gara difficile dopo quattro settimane, importante sparare bene"

Biathlon - Wierer: "Felice di aver ritrovato uno zero in piedi; la caduta? In pista serve più rispetto"

Nella pursuit di Hochfilzen, Dorothea Wierer ha ottenuto la sua seconda miglior prestazione stagionale, giungendo al quinto posto dopo aver fatto sognare il podio. L’altoatesina delle Fiamme Gialle è stata perfetta al tiro nei primi tre poligoni, per poi commettere un errore proprio nell’ultima serie in piedi. Nell’ultimo giro l’azzurra si è trovata a lottare per il podio con Tandrevold ed Elvira Öberg, finendo però a terra dopo un contatto, probabilmente con il bastoncino della svedese.

Peccato, ma sicuramente Doro ha diversi motivi per sorridere. Innanzitutto per aver ritrovato la velocità del suo tiro, come dimostrano gli ottimi tempi di range e shooting time, aver ottenuto uno zero in piedi, ma anche fatto una buona prova sugli sci nonostante la caduta.

In mixed zone l’azzurra ha dimostrato di essere soddisfatta per la sua prestazione: «Credo di aver fatto una bella gara, peccato per l’errore nell’ultimo colpo. Nonostante tutto sono però contenta di aver finalmente trovato uno zero in una serie in piedi dove in questo periodo faccio più fatica».

Wierer, seppure con il sorriso, ha parlato anche della sua caduta. L’azzurra non è entrata nei particolari del contatto avuto in pista, ma ha voluto lanciare un messaggio alle avversarie: «Peccato per quanto accaduto all’ultimo giro, purtroppo certe ragazze sono un po’ troppo aggressive (ride, ndr). A volte servirebbe più rispetto in pista, ma non posso farci nulla».

La mente è ora alla mass start di domani, format nel quale Dorothea Wierer ha vinto un oro e un argento nelle ultime due edizioni dei Mondiali: «Per domani spero soprattutto di fare delle belle serie. Sarà una gara difficile, in quanto l’ultima dopo quattro settimane. La mass start è anche lunga, però sarà importante sparare bene, poi vedremo».

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: