Sci di fondo | 02 gennaio 2021

Fondo - La classifica del Tour de Ski: Pellegrino guida su Bolshunov, Ebba Andersson ha perso 1'12" da Svahn

L'azzurro è in testa alla classifica davanti a Bolshunov, che è sempre più favorito per la vittoria finale; Andersson ha già perso 56" da Frida Karlsson

Fondo - La classifica del Tour de Ski: Pellegrino guida su Bolshunov, Ebba Andersson ha perso 1'12" da Svahn

La sprint di Val Müstair ha già regalato la prima classifica del Tour de Ski 2021, grazie ai tempi della qualificazione ed ai bonus assegnati in base alla classifica finale. Non c’è nulla di sorprendente quindi nel vedere in testa alla classifica Federico Pellegrino e Linn Svahn, che dopo aver ottenuto degli ottimi tempi in qualificazione hanno anche vinto le rispettive gare.

Nella classifica maschile l’azzurro guida con 8” di vantaggio su Bolshunov e 16” su Jouve. Degli atleti da classifica generale del Tour de Ski, Melnichenko è decimo a 40” dalla vetta, mentre un Cologna apparso in ottime condizioni occupa la 14ª piazza a 55” da Pellegrino. Attenzione anche a Musgrave, che si è ben comportato ed è 21° ad un minuto, appena due secondi davanti all’azzurro Francesco De Fabiani. Non lontano anche Halfvarsson, staccato di 1’05”, mentre Chervotkin è 36° a 1’11”. Appena più indietro indietro alcuni francesi ovviamente da seguire, come Lapierre, Manificat e Lapalus, tra 1’15” e 1’16”.

Qualche spunto in più arriva dalla classifica femminile, in quanto una delle favorite della vigilia ha già perso moltissimo dalla sua principale rivale. Parliamo di Ebba Andersson, che dopo la sprint è a 1’12” da Linn Svahn, ma soprattutto deve già recuperare 56” a Frida Karlsson, al momento terza a 16” dalla vetta. Quest’ultima appare sempre più favorita, anche perché è sembrata veramente in grande forma. La sua connazionale dovrà inventarsi qualcosa di speciale per recuperare il distacco. Forse oggi la principale avversaria di Frida potrebbe essere proprio Linn Svahn, che ha mostrato a Ruka di essere in grandissima crescita anche nelle distance. Attenzione però anche a una Diggins apparsa in forma, seconda a 12”, e Rosie Brennan quarta a 16”. Da tenere d’occhio poi anche le russe Sorina e Nepryaeva, rispettivamente a 35” e 40”.

LA CLASSIFICA MASCHILE DOPO LA PRIMA TAPPA: CLICCA QUI

LA CLASSIFICA FEMMINILE DOPO LA PRIMA TAPPA: CLICCA QUI

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: