Sci di fondo | 02 gennaio 2021

Sci di Fondo - Alexander Bolshunov domina la mass start in classico di Val Müstair

Il russo strappa il pettorale di leader del Tour de Ski a Pellegrino (27°), arrivando in solitaria sul traguardo. Il Tour de Ski ha probabilmente già il suo vincitore dopo la seconda tappa. Il migliore degli azzurri è De Fabiani 24°.

Alexander Bolshunov

Alexander Bolshunov

Non c'è storia. Alexander Bolshunov ammazza la 15^ edizione del Tour de Ski già dopo l'arrivo della 2^ tappa. Il leader di Coppa del Mondo, alla 18^ vittoria in carriera, nella 15km (in realtà poco più di 13 effettivi) mass start di Val Müstair a un certo punto ha imposto il suo ritmo, lasciando la concorrenza a disputarsi i rimanenti gradini del podio.

Podio che avrebbe potuto essere monopolizzato dai russi se Evgeny Belov (8°) e Alexey Chervotkin (7° inizialmente ma poi squalificato) non si fossero eliminati per un contatto con caduta sull'ultima discesa.

Ad approfittarne è stato Dario Cologna che ha colto il 2° posto a 23"5 sulle nevi di casa, il 73° della carriera nel massimo circuito, mentre l'ultimo gradino è stato occupato un altro elemento dello squadrone russo, Ivan Yakimushkin arrivato in scia all'elvetico.

Ottima la prova del veterano francese Maurice Manificat 4°, davanti a Denis Spitsov 5° e allo svedese Oskar Svensson 6° con l'azzardo premiato di sfruttare sci puliti da skating, dovendo sfruttare quasi esclusivamente la spinta di braccia in salita.

Detto dei due fondisti coinvolti nel capitombolo, la Russia ha piazzato pure Ilia Semikov 7°, mentre si è ottimamente difeso l'andorrano Irineu Esteve Altimiras 9°. Attenzione a lui sul Cermis. Ha chiuso le prime dieci posizioni il transalpino Clement Parisse.

Sono tre gli italiani andati a punti, ma nessuno è riuscito veramente a incidere sulla gara. Francesco De Fabiani ha concluso in un per lui anonimo 24° posto, Federico Pellegrino ha fatto il suo nei primi chilometri per poi scendere di posizioni nel finale fino alla 27^ piazza, mentre è stata discreta la risposta di Paolo Ventura che ha collezionato un paio di punti in 29^ posizione. Nettamente più lontani Giandomenico Salvadori 44° Mirco Bertolina 47° e Davide Graz 57°.

Domani si chiude il programma di gare in Svizzera con la 15 gundersen in pattinaggio. 

Bolshunov partirà con un minuto spaccato sul connazionale Artem Maltsev e 1'10 su Cologna. Pellegrino è ancora uomo classifica in 6^ posizione a 1'22, mentre De Fabiani partirà 21° a 2'18.

La classifica completa

La classifica dopo la 2^ tappa del Tour de Ski

La cronaca della gara

Dopo un paio di chilometri ad andatura turistica, il primo a farsi vedere nel corso del primo giro è lo svedese Svensson che passa al primo passaggio allo stadio dietro a Bolshunov. Pellegrino è 7°, Salvadori 17°, Bertolina 25°, De Fabiani 38°, Ventura 39°, Graz 41°.

Intermedio dei 4,5km con punti in palio. Passa davanti Bolshunov seguito da Pellegrino e Retivykh. De Fabiani 21°, Salvadori 26°, Ventura 31°, Bertolina 35°, Graz 38°. 

Il falso intermedio (la gara è più breve) dei 7.4km vede i russi muoversi prima delle discese che portano allo stadio. Bolshunov è davanti a Chervotkin e Belov con Pellegrino 4°. De Fabiani è 25°. Gli altri azzurri sembrano perdere contatto.

Bolshunov continua a menare e se ne va passando in testa all'inizio dell'ultimo giro. Rimane solo Cologna a duellare con i due russi Chervotkin e Belov che inseguono. Pellegrino passa 21° a 42"9.  De Fabiani 24°, Ventura 30°, Salvadori 42°, Bertolina 47°, Graz 53°.

Bolshunov vince con 23"5 su Cologna. 3° Yakimushkin. Caduta e litigio quando erano in seconda e terza posizione fra Belov e Chervotkin. 25° De Fabiani, 28° Pellegrino, 30° Ventura. 

 

Davide Bragagna

Ti potrebbero interessare anche: