Sci di fondo | 02 gennaio 2021

Sci di Fondo - Linn Svahn vince anche la 2^ tappa del Tour de Ski a Val Müstair

Prima vittoria distance in carriera per la giovane svedese che supera in volata Stupak e Diggins. La migliore delle azzurre è Comarella 20^. 30^ Franchi. Convincente esordio distance per Di Centa.

Linn Svahn

Linn Svahn

Dopo 5 affermazioni nelle gare sprint, la 21enne svedese Linn Svahn ha vinto la sua prima gara distance in carriera confermandosi leader della 15^ edizione del Tour de Ski dopo la 2^ tappa in Val Müstair.

A seguire l'affermazione nella sprint di ieri, la detentrice della coppetta della gare veloci ha sfruttato le sue doti in volata nella 10km classica con partenza in linea, sopravanzando la russa Yulia Stupak (2^) e una splendida Jessie Diggins (3^). Più che la russa, più specialista della tecnica antica, è stata l'americana a sorprendere, completamente a suo agio nello stile meno amato e, in generale, brillante come non la si vedeva da tempo.

Sul traguardo si sono presentate in sette a giocarsi il podio in una gara dai ritmi più pacati in avvio in conseguenza dell'assenza di Therese Johaug. 4^ Frida Karlsson, che ha provato l'azione dopo metà gara ma è stata riassorbita dal gruppo, 5^ la tedesca Katharina Hennig, con uno squillo che rilancia la Germania dopo il deludente avvio di stagione, 6^ la leader di Coppa del Mondo Rosie Brennan, che conferma il nuovo status acquisito in questa stagione, 7^ la sorprendente russa Yana Kirpichenko.

Leggermente staccate nel finale Alisa Zhambalova 8^, Krista Pärmäkoski 9^ e Tatiana Sorina 10^. Le delusioni di giornata sono invece legate a due delle favorite per il successo finale nel Tour de Ski, quali Ebba Andersson 12^ e Natalia Nepryaeva 16^.

Sono due le azzurre che hanno marcato punti di Coppa del Mondo. L'ampezzana Anna Comarella ha concluso 20^ a 52"4, dimostrandosi subito all'altezza delle aspettative, mentre Francesca Franchi è giunta 30^ a 1'39"7, dopo una partenza sin troppo letargica, forse legata ai timori della caduta con infortunio dello scorso anno. Un po' sotto le attese, 32^ Lucia Scardoni, promossa a pieni voti all'esordio in gara distance la 20enne figlia e nipote d'arte Martina Di Centa, brava a concludere in 36^ posizione. Brutta prestazione per le veterane Ilaria Debertolis 52^ ed Elisa Brocard 55^. Greta Laurent ha chiuso un buon allenamento in 59^ posizione e cercherà di rimanere in gara per affrontare in condizione ottimale la sprint in Val di Fiemme del penultimo giorno.

Dopo due tappe, Svahn è leader in classifica con 13" su Diggins e 18" su Karlsson. La prima azzurra è Comarella 20^ a 2'10.

La classifica completa della gara

La classifica dopo la 2^ tappa del Tour de Ski

LA CRONACA DELLA GARA

La gara parte mettendo in risalto l'area partenza non particolarmente adatta a una mass start, con ingorghi che rallentano le atlete nelle retrovie.

Al 1.2km il gruppo è guidato da Karlsson davanti a Nepryaeva, Brennan e Svahn con Andersson subito risalita rispetto alla griglia di partenza. Le azzurre Scardoni, Comarella e Debertolis si fanno vedere subito attive nelle prime 30.

Il primo passaggio allo stadio (2.5km) vede ancora molte atlete assieme con Comarella e Scardoni che cercano di rimanere attaccate. Karlsson guida davanti a Hennig.

A un terzo di gara (3.3km) l'intermedio prevede un traguardo per punti bonus. E' sempre Karlsson a guidare su Diggins e Andersson. 23^ Comarella e 25^ Scardoni che accusa già 24". 

Si arriva così al passaggio di metà gara (5km) con il gruppo allungato su azione di Diggins e Hennig. Anna Comarella riesce a ricucire passando 21^ a 11". Scardoni è 27^ a 38".

La prima azione significativa viene lanciata dalle due favorite svedesi Karlsson e Andersson che ai 6.2km prendono qualche metro di vantaggio sul gruppo guidato da Diggins. Comarella è sempre 21^ a 30". Franchi dopo una partenza letargica risale entrando per la prima volta nelle 30.

All'inizio dell'ultimo giro Karlsson prova la fuga inseguita da un'ottima Diggins e dalla russa Stupak. Rimangono in 10 in lotta per il podio. Nepryaeva si stacca. Comarella sempre 21^ a 38". Franchi sale in 29^ posizione.

Agli 8.7km è Diggins a cercare l'allungo seguita da Svahn, Karlsson e Brennan. Doppio duello Svezia-USA. Andersson si stacca. Rimangono in 7 per il la vittoria. Comarella ancora 21^ a 48", Franchi 30^.

Siamo al finale. Svahn fa valere la sua potenza e vince davanti a Stupak e una generosissima Diggins, solo 4^ Karlsson davanti a un'ottima Hennig. Comarella recupera una posizione e chiude 20^.

 

Davide Bragagna

Ti potrebbero interessare anche: