Sci di fondo | 09 gennaio 2021

Fondo - Lucia Scardoni: "Avrei voluto riconfermare il risultato di un anno fa, ma non rimpiango nulla"

La veneta delle Fiamme Gialle ha concluso al 14° posto dopo essere stata eliminata nei quarti di finale: "Credo di aver corso anche meglio dello scorso anno, ma purtroppo mi sono ritrovata in testa in discesa"

Fondo - Lucia Scardoni: "Avrei voluto riconfermare il risultato di un anno fa, ma non rimpiango nulla"

Lo scorso anno aveva fatto sognare addirittura il podio concluendo la sprint di Tesero al quinto posto. Quest’anno Lucia Scardoni sperava di ripetere o avvicinarsi a quanto fatto un anno fa, ma è stata eliminata nella batteria dei quarti di finali, nella quale ha comunque confermato di essere un’atleta su cui contare per questo format di gara.

La veneta delle Fiamme Gialle ha concluso al quattordicesimo posto la sua gara, essendo giunta terza nella propria batteria alle spalle di Ribom e Brennan.

Al termine della gara, l’azzurra ha espresso le proprie sensazioni a Fondo Italia: «Mi dispiace perché sarebbe stato bello riconfermare o avvicinarsi al risultato dello scorso anno, ma ogni gara fa storia a sé e non si può mai prevenire nulla. Non rimpiango niente, anzi forse ho anche corso meglio dello scorso anno. Purtroppo mi sono trovata in testa dopo ultima curva perché Ribom e Van der Graaff si sono toccate proprio sul tornantino. Stando in testa in discesa sono stata penalizzata in termini di velocità, le altre sono arrivate giù a velocità più elevata e mi hanno superata. Ce l’ho messa tutta e non posso rimpiangere nulla. Quella di oggi era una sprint atipica, in quanto arrivata dopo sette gare, quindi si tirano fuori le ultime energie in corpo».

Archiviata la prima metà della stagione, Lucia Scardoni inizia a pensare al Mondiale di Oberstdorf, dove attende la sprint in classico: «Sono fiduciosa dopo questo inizio di stagione. Credo di essere cresciuta tanto, come si è visto anche nella distance di Dobbiaco. Penso di aver fatto il salto di qualità e posso lavorare sull’obiettivo mondiale nel quale potrò affrontare la sprint nel mio format preferito».

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: