Sci di fondo | 10 gennaio 2021

Sci di Fondo - Denis Spitsov alla prima vittoria in carriera sul Cermis. Bolshunov vince il suo 2° Tour de Ski

Il russo acchiappa anche il podio del Tour de Ski. Manificat fa doppio podio, 3° di tappa e 2° nel Tour de Ski. Bolshunov, 2° di giornata, inarrivabile nella classifica del tour. Ottimo Pellegrino 16°, bravissimo Ventura 26°.

Denis Spitsov

Denis Spitsov

Intensissima competizione nella tappa finale del 15° Tour de Ski. I 10km in skating da Lago di Tesero all'Alpe del Cermis hanno premiato anche al maschile un novizio della vittoria.

E' stato il piccolo e leggero pattinatore Denis Spitsov, adattissimo a queste pendenze, a lanciarsi in fuga sul terribile muro della Final Climb per cogliere il primo successo della carriera. La prestazioni di oggi ha consentito al 24enne russo di ottenere un doppio podio con la 3^ piazza nella classifica finale del Tour de Ski, tolta per pochissimi secondi al compagno di squadra Ivan Yakimushkin. Spitsov, bronzo olimpico della 15 skating in carica, sale così a 6 podi di Coppa del Mondo.

Arrabbiato per la sconfitta per mano di Oskar Svensson che ha interrotto la sua striscia di 5 vittorie consecutive nella sprint di ieri, Alexander Bolshunov, con il tour già in tasca, è salito sul podio, 2°, anche nella tappa conclusiva. 23 volte vincitore in Coppa del Mondo con la conquista del suo 2° Tour de Ski consecutivo, il leader di Coppa del Mondo ha mostrato tutta la sua fame rimontando Andrey Melnichenko e Maurice Manificat nel chilometro finale, chiudendo a 13"3.

Grandiosa la prestazione del 34enne francese in questo Tour de Ski, unico vero rivale dei russi per la classifica finale. "Momo" si è preso il lusso di conquistare due podi in un giorno, il 3° posto di tappa a 15"2 e il 2° posto nel Tour de Ski.

Come nelle tappe precedenti, un esercito russo ha invaso le altre posizioni fra le prime dieci: 4° Evgeniy Belov a 21"8, 5° Andrey Melnichenko a 24"0, 6° Ivan Yakimushkin a 26"9.

I francesi, oltre a Manificat, si sono dimostrati ancora una volta pattinatori e faticatori di censo con Hugo Lapalus 7° a 30"2, Adrien Backscheider 9° a 39"9, 10° Clement Parisse a 42"7, 11° Jules Lapierre a 48"8. Fra loro si è inserito all'8° posto con un ritardo di 37"9 il tedesco Lucas Bögl

Sono due i fondisti italiani andati a punti. Federico Pellegrino è stato semplicemente strepitoso nella sua prima esperienza sul Cermis. Il poliziotto 30enne di Nus ha concluso al 16° posto a 1'09"5, rimontando diverse posizioni nel finale con il 2° parziale dietro a Bolshunov negli 800 metri finali. Una prestazione che toglie ogni dubbio sulle qualità nelle gare di distanza e fatica del leader del movimento azzurro. 26° il fiemmese Paolo Ventura che ha onorato le gare di casa con un'altra prestazione da punti nella tecnica che meno ama.

Più distanti gli altri azzurri: 34° Mirco Bertolina, 41° Francesco De Fabiani, 42° Giandomenico Salvadori.

La classifica finale del Tour de Ski ha visto Bolshunov infliggere un distacco di 3'23"9 a Manificat e 3'46"7 a Spitsov. Sono due gli azzurri a concludere nella top 15: 14° Pellegrino a 8'13"2 e 15° De Fabiani a 8'22"9.

Gli atleti e la Coppa del Mondo ora si prenderanno due settimane di meritata pausa. Si riprenderà a Lahti il 23 gennaio.

Classifica completa dell'ultima tappa del Tour de Ski

La classifica finale del Tour de Ski

La cronaca della gara

Punti bonus in palio dopo il giro attorno allo stadio di Lago di Tesero (2.5km) con Retivykh, Bolshunov e Yakimushkin davanti a tutti. Pellegrino è 4°, De Fabiani 20°, Salvadori 27°, Ventura 35°, Bertolina 44°.

All'inizio della salita (6.6km) francesi all'attacco con Parisse, Lapierre e Manificat a condurre. Seguono i russi Melnichenko, Bolshunov, Belov e Maltsev. De Fabiani 21°, Pellegrino 22°, Salvadori 25°, Ventura 30°, Bertolina 40°.

Si comincia a fare sul serio ai 7,5km. Francia sempre davanti con Parisse e Lapierre e fila allungata. Bolshunov rimane in controllo subito dietro. Gli italiani guadagnano posizioni. Salvadori, De Fabiani, Pellegrino 18°, 19°, 20°. 

800 metri al traguardo (9.2km) scappa Spitsov alla caccia della prima vittoria in carriera e del podio nel Tour de Ski, segue Manificat a 10"5 con Melnichenko. Bolshunov è a 18"6. Bertolina 22° è il migliore degli azzurri.

Spitsov vince sul Cermis davanti a Bolshunov e Manificat. Il migliore degli azzurri è Pellegrino 16°. Punti anche per Ventura 26°.

Davide Bragagna

Ti potrebbero interessare anche: