Sci di fondo | 11 gennaio 2021

Fondo - Anna Comarella dopo il Cermis: "Senza tifosi cambia tantissimo"

La veneta delle Fiamme Oro ha parlato a Fondo Italia dopo la gara di ieri: "Credo di essere uscita rafforzata da questo Tour de Ski, ho capito che se ci credo posso ottenere risultati migliori"

Fondo - Anna Comarella dopo il Cermis: "Senza tifosi cambia tantissimo"

Anche quest’anno Anna Comarella è stata la prima atleta italiana ad arrivare in Cima al Cermis. Dopo la ripida salita trentina, la veneta delle Fiamme Oro si è anche ritrovata a dover sprintare, anche se con Nadine Fähndrich c’era ben poco da fare, così si è dovuta accontentare di una 17ª piazza. «Contro una sprinter pura c’era poco da fare – ha affermato con il sorriso a Fondo Italia al termine della gara di ieri – io alla fine mi trovo sempre con le sprinter».

La poliziotta di Cortina d’Ampezzo ha quindi descritto la sua gara. «Oggi sono arrivata veramente cotta, l’ho proprio patita tanto rispetto all’anno scorso. Non so a cosa sia dovuto, forse perché c’era una gara in più. Ho veramente dato tutto in ogni gara ed anche oggi. Le fatiche accumulate si sono fatte sentire. In ogni caso volevo arrivare ancora nelle prime venti e ce l’ho fatta, chiudendo 17ª. Alla fine posso ritenermi soddisfatta».

Comarella ha quindi fatto un bilancio del suo Tour de Ski. «Direi abbastanza buono, ho avuto il bel risultato di Dobbiaco che mi ha dato fiducia, mentre in classico ho visto che devo ancora lavorare tanto sia tatticamente che sulla sciata. In parte credo di essere uscita rafforzata da questo Tour de Ski, in quanto ho visto che se ci credo riesco anche ad ottenere risultati migliori, quindi devo cercare un po’ di fiducia e tranquillità sperando così di migliorarmi nelle prossime gare».

Tornando al Cermis, Anna Comarella ha ammesso di aver sentito tanto l’assenza dei tifosi a bordo pista: «Senza tifosi cambia tantissimo. Fortunatamente c’erano almeno i tecnici che ci incitavano un po’, ma l’anno scorso era stata un’emozione completamente diversa, forse anche perché era la mia prima volta, però con il pubblico è tutta un’altra cosa, riesce a darti maggiori energie».

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: