Sci di fondo | 19 gennaio 2021

Fondo - Campionati Norvegesi: Fossesholm e Røthe vincono l'individuale in skating

Assente Johaug, spazio alla giovane 2001 nella 10km in skating di Trondheim; nella gara maschile Røthe ha beffato Krüger con un grande finale

Fondo - Campionati Norvegesi: Fossesholm e Røthe vincono l'individuale in skating

Si sono appena conclusi i primi Campionati Norvegesi della stagione. I prossimi si svolgeranno nel mese di marzo dopo la conclusione della Coppa del Mondo. A Trondheim si sono disputate le individuali in skating, format di gara che assegnerà poi le medaglie iridate ad Oberstdorf. A vincere sono stati Helene Marie Fossesholm e Sjur Røthe.

Prima di cadere dalla sedia immaginando una clamorosa sorpresa, vi avvertiamo subito che Therese Johaug non era iscritta alla gara, quindi non ha partecipato dopo aver già dominato skiathlon e 5 km in classico. Al via non si è presentata nemmeno Heidi Weng. Spazio libero quindi per la giovane 2001 che non ha avuto rivali, vincendo con un ampio margine di vantaggio. Fossesholm ha fatto registrare i migliori tempi già a partire dal primo rilevamento cronometrico ed il suo vantaggio è andato ad aumentare fino ai 31”1 con cui si è imposta su Ragnhild Haga, che a questo punto si candida per un posto ad Oberstdorf. In terza piazza bella conferma di Kathrine Rolsted Harsem, che con un ottimo finale di gara è riuscita a piazzarsi sul terzo gradino del podio a 47”3 dalla vincitrice. Clamoroso il crollo improvviso di una Tiril Udnes Weng che ha perso ben 13” da Harsem nell’ultimo chilometro e duecento metri.

Nella 15km maschile Sjur Røthe si è imposto grazie ad un clamoroso finale di gara. Il campione mondiale di skiathlon è riuscito a vincere con 3”5 di vantaggio su Krüger, dopo aver recuperato dallo svantaggio di 11” che aveva a 5 km dall’arrivo. Impressionante quanto fatto nella prima parte dell’ultimo giro, quando ha soffiato ben 10” al suo avversario in appena due chilometri, per poi completare l’opera nell’ultimo chilometro ed ottocento metri. Sul terzo gradino del podio è salito invece il giovane Harald Amundsen, anch’egli autore di una bella rimonta nell’ultimo giro ma soprattutto bravo a respingere l’attacco di Hope, giunto di 1”5 alle sue spalle. Entrambi i giovani hanno fatto un’ottima impressione. Crollo finale invece per Haga, addirittura in seconda posizione a 5km dall’arrivo e andato in difficoltà nell’ultimo giro tanto da chiudere decimo a 45”.

CLASSIFICA FINALE FEMMINILE TOP 10
1ª H.M. Fossesholm 26’37.7
2ª R. Haga +31.1
3ª K.R. Harsem +47.3
4ª T.U. Weng +49.4
5ª A.K. Kalvaa +56.2
6ª L.U. Weng +56.6
7ª M. Skaanes +1’09.6
8ª H.O. Amundsen +1’15.2
9ª S. Arnesen +1’16.7
10ª N. Sannes +1’31.6

CLASSIFICA FINALE MASCHILE TOP 10
1° S. Røthe 35’21.7
2° S.H. Krüger +3.5
3° H. Amundsen +11.0
4° J.R.S. Hope +12.5
5° D. Stock +21.4
6° H. Moseby +34.7
7° H. Doennestad +37.0
8° F.H. Krogh +37.3
9° E. Kvisle +40.8
10° M. Haga +45.2

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: