Biathlon | 22 gennaio 2021

Biathlon - IBU Cup: Vasnetcova domina la sprint di Arber; Stina Nilsson in crescita

La russa si è imposta con 37" di vantaggio su Skrede e 50" su Jeanmonnot; Nilsson ha concluso 22ª con tre errori e terzo tempo sugli sci; nessuna azzurra in zona punti

Foto Deubert IBU

Foto Deubert IBU

È stata Valeriia Vasnetcova ad imporsi con un doppio zero nella sprint di Arber. La russa ha conquistato il suo secondo successo in IBU Cup grazie ad un’ottima prova sugli sci e una grande prestazione su un poligono apparso poco selettivo, se si considera che in top ten ci sono ben sette atlete con lo zero. Alle sue spalle è giunta la norvegese Skrede, autrice di un errore nella serie in piedi e staccata così di 36”8. Grande lotta per il gradino più basso del podio, sul quale è salita la francese Jeanmonnot, capace di conquistare la terza piazza con un distacco di 50”. Alle sue spalle, in appena sei secondi altre quattro atlete: la staunitense Phaneuf quarta con un doppio zero, quindi la svedese Halfvarsson, sempre senza errori, poi Kalkenberg e Chauveau, entrambe con un bersaglio mancato.

Non è passata inosservata la buona prestazione di Stina Nilsson. L’ex fondista ha risposto a coloro che la stavano criticando anche per le prestazioni sugli sci, facendo registrare il terzo tempo nel fondo. La svedese ha lottato anche per il podio fino all’ultima serie, dove ha commesso però due errori che si sono sommati al bersaglio già mancato a terra, terminando così la gara 22ª a 1'30". I tempi al poligono sono ancora alti, se si considera che di range time ha perso oltre 22”, però Nilsson è apparsa in crescita, a conferma che ha solo bisogno di gareggiare ed entrare con calma nella routine di uno sport per lei nuovo.

Gara sottotono per l’Italia, che non ha piazzato alcuna atleta a punti. Fauner ha chiuso 49ª con due errori a terra, Passler 51ª mancando due bersagli in piedi e Trabucchi 61ª con un errore sempre a terra.

Per la classifica clicca qui

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: