Biathlon | 23 gennaio 2021

Biathlon - Lisa Vittozzi: "Purtroppo non trovo mai lo zero al primo poligono ed è difficile recuperare"

La sappadina del CS Carabinieri è dispiaciuta per quegli errori a terra che hanno condizionato la sua gara: "Se sbagli a terra e non ne hai è difficile recuperare; sono però riuscita a tenere duro e trovare lo zero a terra"

Foto Manzoni-IBU

Foto Manzoni-IBU

Ha chiuso la mass start di Anterselva al 27° posto, pagando molto cari i quattro errori commessi nelle prime due serie a terra, che l'hanno ovviamente messa subito fuori dalla gara. Lisa Vittozzi è dispiaciuta per il risultato odierno, anche se nel dopo gara è apparsa comunque fiduciosa, consapevole di poter ripartire da quei due poligoni in piedi nei quali è riuscita a coprire tutti i bersagli, dimostrando quindi di essere riuscita a mantenere alta la concentrazione anche nelle difficoltà. Peccato, però, aver ancora una volta avuto problemi nella prima serie a terra di una mass start.

«È stata una gara molto dura - ha affermato Vittozzi in mixed zone a Fondo Italia - purtroppo non riesco mai a trovare lo zero al primo poligono, poi se non ne hai diventa anche difficile recuperare. Sono arrivati anche due errori nella seconda che non mi hanno aiutato. Ho cercato di tenere duro e trovare lo zero in piedi. Ci sono riuscita. Pian piano qualcosa di positivo in questi giorni c’è stato, quindi cerchiamo di pensare a quello».

Domani l'azzurra sarà impegnata nella staffetta femminile, poi la testa andrà al Mondiale: «Domani abbiamo ancora la staffetta, nella quale speriamo di fare bene. Poi mi servirà qualche giorno per recuperare, prima di lavorare poi in vista dei mondiali che sono l’obiettivo più importante».

Giorgio Capodaglio e Nicolò Persico

Ti potrebbero interessare anche: