Combinata | 24 gennaio 2021

Combinata Nordica - I giapponesi Yamamoto e Watabe davanti a tutti dopo il salto a Lahti. 26° posto ex aequo per Buzzi e Costa

I due giapponesi partiranno assieme con il leader di Coppa del Mondo Riiber 3° a 28". Tre italiani nei 30, sfortunato Pittin che partirà 36°.

Ryota Yamamoto

Ryota Yamamoto

Protagonisti di un ottimo 3° posto nella team sprint di ieri, i giapponesi Ryota Yamamoto e Akito Watabe partiranno 1° e 2° nella prova di fondo 10km gundersen di Lahti.

Il salto sul trampolino HS130 ha premiato la scelta del più giovane di saltare da una porta inferiore, la 9, mentre la gara era cominciata dalla 11 per poi concludersi con la 10 per gli atleti meglio messi in classifica generale.

Il più esperto Watabe ha realizzato il secondo salto più lungo di giornata, raggiungendo i 129,5 metri. Colui che è arrivato più lontano è stato il leader di Coppa del Mondo Jarl Magnus Riiber, il quale partirà 3° a 28". Il norvegese ha avuto condizioni analoghe rispetto al nipponico, atterrando a 130 metri ma senza inserire il telemark. Rimane comunque il favorito della gara.

Ancora Giappone al 4° posto a 37" con il più giovane dei due fratelli Watabe, Akito. Il tedesco Terence Weber è 5° a 45", il francese Laurent Muhlethaler 6° a 46", l'austriaco Mario Seidl 7° a 59".

Così i migliori fondisti: 8° Johannes Rydzek a 1'06, 12° Fabian Riessle a 1'20, 15° Jørgen Graabak a 1'42, 19° Vinzenz Geiger a 1'51, 20° Ilkka Herola a 1'53

Soddisfacente la prova della squadra azzurra che colloca tre atleti nelle prime 30 posizioni: Raffaele Buzzi e Samuel Costa partiranno dal 26° posto ex aequo a 2'26, mentre Aaron Kosnter è 30° a 2'33.

Sfortunato Alessandro Pittin che ha subito un netto calo del vento frontale rispetto a tutti gli altri e partirà 36° con 2'58 di ritardo. 

La prova di fondo si terrà alle 13.40

La classifica completa dopo il salto

Davide Bragagna

Ti potrebbero interessare anche: