Biathlon | 07 febbraio 2021

Biathlon - Coppa Italia: a Zoldo vittorie nella sprint per Samuela Comola, Hannah Auchentaller, Sara Scattolo e Fabiana Carpella

Nella sprint della Val Di Zoldo Auchentaller e Comola vincono rispettivamente nella categoria Juniores e Seniores. Successo per Sara Scattolo tra le giovani, podio interamente trentino per le aspiranti

Foto: TI Comunicazione

Foto: TI Comunicazione

Si è appena conclusa la sprint femminile nella tappa veneta della Val di Zoldo per la Coppa Italia di Biathlon, valida anche come selezione in vista della formazione delle squadre azzurre che parteciperanno ai Campionati del mondo Giovani e Juniores, in programma ad Obertilliach, in Austria, dal 27 febbraio al 6 marzo. Vi elenchiamo i risultati finali nella prova odierna, caratterizzata da neve e pioggia che si sono intervallate durante la mattinata.

Nella categoria Seniores/Juniores che accorpiamo dal momento che solamente Samuela Comola ha preso il via, è proprio la valdostana classe 1998 dell’Esercito a far segnare il miglior tempo nella 7.5 km, completando la sua prova in 25’07.2”, trovando lo zero al poligono. Hannah Auchentaller si conferma la migliore tra le juniores: l’ altoatesina classe 2001 dei Carabinieri si impone nonostante i tre errori commessi al tiro (2+1) in 25’35”6, superando per 1 minuto e 22 secondi Gaia Brunetto (Esercito), autrice di quattro errori nella serie a terra prima di trovare lo zero in piedi (4+0), terza posizione per Linda Zingerle (Fiamme Gialle) che oggi ha gareggiato con le juniores. Per la giovane sudtirolese classe 2002 il distacco da Auchentaller è di 1 minuto e 29 secondi con sei bersagli mancati complessivamente (3+3).

Passiamo alla categoria giovani: la friulana Sara Scattolo registra il miglior tempo sulla sprint in 20’23.4” nonostante i tre errori commessi (1+2). Positiva la prova di Daniela Gaglia: l’atleta dell’Alta Valtellina è seconda con un bersaglio mancato nella serie in piedi a 24 secondi dalla vincitrice, terza piazza per la valdostana Martina Trabucchi (CS Esercito), che ha mancato complessivamente 5 bersagli (2+3), chiudendo la sua prova con un ritardo appena superiore al minuto da Scattolo.

Tra le aspiranti è invece la trentina delle Fiamme Oro Fabiana Carpella ad imporsi limitando a due gli errori al poligono, uno per serie (1+1). A sorpresa alle spalle di Carpella si piazzano due atlete della Val di Sole con Silvia Bertolini (0+1) che a parità di errori precede la compagna di squadra Serena Rigo (1+0) per un podio tutto trentino. Per Bertolini sono 33 secondi di ritardo dalla vincitrice, 46 secondi invece il distacco di Rigo.

 

Nicolò Persico

Ti potrebbero interessare anche: