Biathlon | 10 febbraio 2021

Biathlon - Lukas Hofer: "Mi è mancato l'ultimo giro, come altri miei compagni sono stato debilitato da un raffreddore"

Il carabiniere azzurro ha parlato al termine della gara, spiegando le difficoltà avute nel corso dell'ultimo giro: "Secondo me siamo sulla strada giusta; la prossima gara è la sprint e cercheremo di fare meglio sugli sci"

Foto Manzoni/IBU

Foto Manzoni/IBU

Dopo tre anni consecutivi di podi ed emozioni, la staffetta mista italiana non ha conquistato la medaglia mondiale. A Pokljuka la squadra azzurra non è riuscita a tornare sul podio, pagando dazio soprattutto sugli sci. Ci si è chiesto se la squadra possa avere avuto problemi di materiali, ma è stato Lukas Hofer a svelare le difficoltà di buona parte del gruppo azzurro, dovute ad un brutto raffreddore che ha debilitato diversi elementi della squadra proprio alla vigilia dell’appuntamento iridato.

«Al tiro sono riuscito a fare quello che so – ha affermato il carabiniere altoatesino in mixed zone – sono riuscito a portare in gara ciò che ho fatto in allenamento. Ritengo ottima quindi la prestazione al tiro, molto bene a terra, peccato per quel colpo in piedi che è partito un po’ presto. Sugli sci all’inizio le cose sono andate bene, mi sembrava anche di avere degli ottimi materiali, ma sono crollato anch’io alla fine purtroppo. Come qualcuno sa, negli ultimi giorni il raffreddore ha debilitato alcuni di noi in squadra, abbiamo preso tanti farmaci e forse dobbiamo recuperare ancora un po’. Secondo me siamo sulla strada giusta, il Mondiale è appena iniziato. C’è ancora tempo e sono sicuro che ce la faremo. La prossima gara è la sprint e cercheremo di fare il  tempo sugli sci che siamo abituati a fare».

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: