Combinata | 11 febbraio 2021

Combinata Nordica - Brutta caduta in allenamento ed infortunio per Veronica Gianmoena: purtroppo niente Mondiale

La venticinquenne trentina sarà costretta a dare forfai al Mondiale di Oberstdorf a causa di un infortunio alla clavicola

Photo Elvis

Photo Elvis

Arrivano brutte notizie per la nazionale azzurra di combinata nordica. Veronica Gianmoena è stata vittima di un brutto incidente martedì pomeriggio durante un salto di allenamento a Predazzo. La venticinquenne tesserata per le Fiamme Oro è caduta a terra in fase di atterraggio procurandosi un brutto infortunio alla clavicola. Ad annunciarlo è stata l'azzurra stessa sul proprio profilo instagram: «Non lo avevo previsto, ma è successo. Non mi faccio domande, lo accetto. Un incidente arrivato forse nel momento più sbagliato, ma non resta altro che rimboccarmi le maniche e affrontare anche questo ostacolo. Grazie di cuore a tutti per l’affetto e il supporto, mi avete riempito di forza e di energia».

Secondo quanto riportato già martedì da "La Voce del Trentino", allora senza citare il nome dell'atleta coinvolta, a seguito dell'allarme lanciato dalle persone presenti sul posto, è intervenuta un'ambulanza per le prime cure all'atleta. I sanitari hanno chiesto il supporto dell'elicottero dall'eliporto di Mattarello per trasportare l'atleta al Santa Chiara di Trento, dove ha svolto tutti gli esami del caso, che hanno rivelato la frattura della clavicola.

Una brutta notizia che ha raggiunto anche le sue compagne di squadra ed amiche più giovani impegnate nel Mondiale Juniores di Lahti, che vedono nella venticinquenne trentina la leader carismatica del gruppo, colei che nonostante la giovane età è l'esperta in grado di dare consigli ed aiutare tutte ad ottenere il massimo.

La frattura costerà a Gianmoena un mese di stop e di conseguenza il Mondiale di Oberstdorf. Dispiace perché la trentina è una pioniera della disciplina, ha caricato con il suo entusiasmo anche le compagne di squadre ma dovrà saltare purtroppo l'appuntamento con la storia, la prima gara di combinata nordica femminile in un Mondiale. Noi le facciamo i migliori auguri, convinti che la fortuna salderà il suo debito con lei al momento giusto. Nel 2026 proprio a Predazzo potrebbe esserci la storica prima volta della combinata nordica femminile alle Olimpiadi. Chissà che proprio lì la trentina non abbia indietro ciò che le è stato tolto.

 

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: