Sci di fondo | 11 febbraio 2021

Fondo - La pista olimpica di Pragelato pronta per la Coppa Italia Gamma e Rode

Sabato 13 e domenica 14 febbraio si svolgerà una tappa di Coppa Italia molto importante, in quanto molti atleti si giocano gli ultimi posti per Oberstdorf e gli Under 16 cercano un posto per gli OPA Games

Foto Damiano Benedetto

Foto Damiano Benedetto

A poco più di un anno di distanza dal successo organizzativo della Coppa Europa-Opa Cup del gennaio 2020, la pista olimpica del fondo di Pragelato ritorna protagonista nel panorama dello sci di fondo nazionale. Grazie anche alla capacità e al dinamismo del nuovo gestore del Centro Fondo, il presidente provinciale cuneese della FISI Sergio Gola, la pista Pierino Peyrot teatro di gare dell'Opa Cup 2020, ritorna sotto i riflettori che contano, seppur ancora in un contesto dominato dall’emergenza sanitaria. Si riparte quindi da un doppio appuntamento del circuito di Coppa Italia Gamma e Rode, Coppa Comune di Pragelato, che si disputerà a Pragelato sabato 13 e domenica 14 febbraio.

Nella prima giornata i migliori fondisti italiani gareggeranno in tecnica libera. Per le categorie U20,18 e 16 impegnati nel circuito di Coppa Italia Rode, il format di gara sarà quello Sprint, Tl mentre la Coppa Italia Gamma per gli U23, Senior e Master prevederà una Individuale sui 15 e 10 km maschili e femminili.

Nella giornata di domenica tutti tra i binari della tecnica classica. 10 km per i maschi e 7,5 km per le femmine, queste le distanze di gara per gli Under 16 mentre per le restanti categorie i km da percorrere saranno: 20 km per gli uomini e 15km per le donne. La fascia Master domenica si giocherà i titoli italiani di categoria.

Per gli atleti della categoria Allievi Under 16, le gare saranno valide per la qualificazione agli OPA Games, manifestazione a livello europeo in programma nella località francese di Premanon sabato 6 e domenica 7 marzo. Per la categoria Seniores le competizioni pragelatesi assegneranno gli  ultimi posti disponibili per i Campionati Mondiali di Oberstdorf 2021.

È prevista la partecipazione di circa 300 atleti e 200 tra tecnici e accompagnatori. Naturalmente le gare si svolgeranno senza pubblico e con un rigoroso rispetto del protocollo di prevenzione del Covid-19, per consentire agli atleti di gareggiare in piena sicurezza, fa sapere il C.O lo staff dell'A.s.d Sci Nordico Pragelato. «Comunque sia e finalmente, si iniziano ad intravedere i primi segnali di speranza anche per lo sci nordico e Pragelato, puntualmente, è sempre in prima linea per la qualità dei suoi impianti e per la bellezza della sua pista olimpica». Questo il commento di Giorgio Merlo, Sindaco di Pragelato. Un messaggio che testimonia la forte volontà del territorio di voler tornare al più presto sotto i riflettori internazionali.

Comunicato Stampa

Ti potrebbero interessare anche: