Salto | 13 febbraio 2021

Ryoyu Kobayashi torna a vincere in Coppa del Mondo

Il giapponese vince a Zakopane la 17a gara del circuito iridato dopo più di 12 mesi dall'ultimo successo.

Ryoyu Kobayashi torna a vincere in Coppa del Mondo

Sembrava essersi rotto l'incantesimo dopo un anno, il 2019, nel quale aveva vinto tutto. Ryoyu Kobayashi era diventato l'uomo copertina del salto mondiale. Giapponese, una storia interessante da raccontare con un altro saltatore in famiglia, sembrava essere colui il quale avrebbe dominato per anni, lasciando le briciole agli altri. E, invece, dopo aver vinto la Coppa del Mondo generale e di volo nel 2019 e la Tournée dei Quattro Trampolini primeggiando in tutte e quattro le prove, è cambiato il vento. Qualcosa, nell'equilibrio del campione, si era rotto. 

Che qualcosa stesse ritornando come ai bei tempi era chiaro da settimane: Kobayashi era tornato a saltare quasi ai suoi livelli e mancavano solo più le circostanze perfette perché il grande risultato potesse arrivare. Che ci sono state oggi a Zakopane, in Polonia. Quarto dopo la prima serie, Ryoyu ha piazzato un secondo salto inarrivabile per tutti. Anche per il norvegese leader di Coppa del Mondo Halvor Egner Granerud, in testa dopo la prima serie. In una classifica cortissima, Kobayashi (che è saltato a 134,5 metri) ha preceduto il polacco Andrzej Stekala di 3 decimi di punto. Terzo posto per il norvegese Marius Lindvik, decimo dopo la prima serie e autore di una grande rimonta con il miglior punteggio nella seconda serie, con un ritardo di 1.1 punto. Poi la coppia di sloveni con Anze Lanisek quarto e Bor Pavlovcic quinto. 

In chiave classifica generale di Coppa del Mondo Granerud (alla fine 7°) ha aumentato ancora il vantaggio su Markus Eisenbichler, 14° in gara e 2° con 447 punti di distacco, e su Kamil Stoch, 20° a Zakopane e 3° con 586 punti di ritardo. 

Domani, sempre a Zakopane, gara 2 del programma sempre dal trampolino HS 140

Classifica 

Classifica di Coppa del Mondo 

Luca Casali

Ti potrebbero interessare anche: