Biathlon | 18 febbraio 2021

Biathlon - Fourcade elogia Lægreid: "Al poligono vedo somiglianze tra noi due, ma alla sua età ero meno maturo"

Il campione francese ha parlato molto bene del giovane astro nascente norvegese: "È un grande campione del mondo, un tiratore completo che è in grado di adattarsi a gare e scenari; se migliora sugli sci sarà difficile da battere"

Foto Manzoni/IBU

Foto Manzoni/IBU

Sturla Holm Lægreid è stato fin qui il grande protagonista di questa stagione, la stella nascente del biathlon internazionale. Nell'anno dell'addio di Fourcade, il biathlon sembra aver subito trovato un nuovo campione in grado di duellare con Johannes Bø. La vittoria di mercoledì nell'individuale certifica l'ingresso di Lægreid tra i campioni del mondo ed è la sua definitiva consacrazione.

Una vittoria arrivata proprio nel giorno in cui a Pokljuka era presente Martin Fourcade con il pettorale di campione del mondo in carica del format. Al termine della gara il campione francese è andato a complimentarsi con il giovane norvegese che compirà 24 anni proprio sabato, nel giorno della staffetta maschile. Successivamente Fourcade ha elogiato Lægreid al microfono de L'Equipe, sottolineando anche le possibili somiglianze tra sé e l'astro nascente norvegese.

«Laegreid è un grande campione del mondo - ha affermato Fourcade - sta vivendo una stagione eccezionale, è entrato in questo nuovo status di star, come Emilien, senza tremare. Sono molto felice per lui. Mi è stato chiesto molto se vedo delle somiglianze tra me e lui al poligono di tiro. Ne vedo alcune. Dall'altra parte, non vedo alcuna somiglianza tra la maturità che avevo quando sono arrivato in circuito e quella che mostra lui. È davvero impressionante vedere un giovane con così tanta esperienza, alla sua età. È un tiratore completo, è in grado di adattarsi alle gare, allo scenario, e se migliora un po' sugli sci, sarà molto difficile da battere».

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: