Biathlon | 01 marzo 2021

Biathlon - Argento per Linda Zingerle nella sprint del Mondiale Youth di Obertilliach; molto bene anche le compagne

Arriva la seconda medaglia azzurra ai Mondiali Giovanili che si stanno svolgendo in Austria; l'altoatesina è giunta alle spalle della slovena Repinc; bene anche Trabucchi 10ª e Scattolo 23ª

Biathlon - Argento per Linda Zingerle nella sprint del Mondiale Youth di Obertilliach; molto bene anche le compagne

Arriva la seconda medaglia per l’Italia ai Campionati Mondiali Giovanili di Obertilliach. A vincerla, nella sprint Youth femminile, è una delle atlete più attese della vigilia, Linda Zingerle. L’altoatesina delle Fiamme Gialle, campionessa mondiale in carica nel format, ha vinto l’argento chiudendo la gara ad appena 5”2 dalla slovena Repinc, giovanissimo talento del 2003 che compirà diciotto anni ad aprile e ha già anche partecipato ai Mondiali di Pokljuka. La slovena, argento sabato nell’individuale nonostante quattro errori, si è confermata in grandissima forma sugli sci, imponendosi a parità d’errore sull’azzurra.

In pista, Zingerle è andata più veloce nel primo giro di quasi cinque secondi rispetto alla slovena. Poi nel secondo, dopo che entrambe hanno commesso un errore a terra, i valori in pista si sono ribaltati, con la slovena che ha recuperato 13”6 nel secondo ed altri 4” nell’ultimo giro. 13” totali la differenza sugli sci tra le due, in parte recuperati dall’azzurra nel range time. Per l’italiana, seconda solo alla slovena sugli sci, è l’importante conferma del suo talento pronto a sbocciare (ovviamente, senza mai dimenticare la giovane età, con il tempo necessario per crescere).

Sorride anche la Germania che trova un bellissimo terzo posto con Selina Grotian. Addirittura una classe 2004, capace di chiudere con un doppio zero al tiro e inventarsi un ultimo giro pauroso nel quale ha mangiato secondi a tutte, buttando giù dal podio la francese Bertrand staccata di 3”.

La bella giornata dell’Italia non si conclude però con Zingerle, perché è da sottolineare la bellissima prova di squadra, segno di una condizione fisica e mentale buona ed anche un ottimo lavoro degli skiman. Martina Trabucchi ha chiuso al 10° posto con un distacco di 41” dalla vincitrice ed un errore al tiro. Bellissimo l’ultimo giro della valdostana neo arruolata nel Centro Sportivo Esercito, il chiaro segnale di un lavoro sugli sci che sta funzionando e di cui va dato merito ai tecnici della nazionale azzurra. Infine, seppur la ragazza sarà stata delusa a fine gara dopo aver assaporato addirittura la vittoria, 24ª piazza per Sara Scattolo. La giovane tesserata delle Fiamme Oro è arrivata alla serie in piedi con il miglior parziale, ma ha commesso purtroppo tre errori. Eppure la sua prova sugli sci ed anche l’atteggiamento al poligono fanno veramente ben sperare. Per lei quarta miglior prestazione nel fondo.

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: