Biathlon | 05 marzo 2021

Biathlon - Una super Germania vince la staffetta maschile dopo 4 anni di digiuno. Italia 7^

Gli azzurri non approfittano dei tanti errori nel finale, ma mostrano delle ottime basi per gli sviluppi futuri. Sul podio anche Russia e Norvegia.

Philipp Nawrath (foto IBU-Deubert)

Philipp Nawrath (foto IBU-Deubert)

Dopo un mondiale disastroso, la Germania maschile del biathlon è tornata a vincere una staffetta dopo oltre 4 anni (Anterselva, 21 gennaio 2017) in Repubblica Ceca a Nove Mesto.

Erik Lesser, Arnd Peiffer, Benedikt Doll e Philipp Nawrath hanno con grande determinazione sugli sci, ottimo il lavoro degli skimen, e precisione al poligono, i migliori con solo 5 ricariche totali, prevalso sulla concorrenza, vincendo con oltre un minuto di vantaggio davanti alla Russia (Khalili, Eliseev, Loginov, Latypov) e alla Norvegia (Lagreid, Dale, T.Bø, J.T.Bø).

Ancora competitiva e in grado di lottare per il podio l'Italia, 7^, che ha perso un paio di occasioni per salirci nella frazione finale con Dominik Windisch, troppo impreciso al tiro e incorso in un giro di penalità. Vento molto fastidioso e molti errori anche per gli altri, ma la prestazione sugli è stato complessivamente positiva con Didier Bionaz in prima frazione, Lukas Hofer in seconda e Tommaso Giacomel in terza, finalmente convincente anche nell'ultimo giro.

Domani si ritorna a gareggiare a livello individuale dopo il Mondiale con le prove sprint.

La classifica completa della staffetta maschile 

Davide Bragagna

Ti potrebbero interessare anche: