Notizie | 06 marzo 2021

Biathlon - Lisa Vittozzi: "Si è chiuso il cerchio, sono davvero orgogliosa"

Le dichiarazioni della sappadina Lisa Vittozzi che torna sul podio a quasi un anno di distanza con il terzo posto odierno e soprattutto trovando lo zero. L'atleta dei Carabinieri racconta il sollievo e la soddisfazione per il risultato raggiunto

Foto: Manzoni IBU

Foto: Manzoni IBU

Grande prova delle azzurre nella sprint di Nove Mesto e Lisa Vittozzi torna sul podio a quasi 12 mesi di distanza dall’inseguimento di Kontiolahti, ultima gara della passata stagione. La sappadina è terza nella sprint femminile di Nove Mesto, alle spalle della norvegese Tiril Eckhoff (ormai lanciata verso la sfera di cristallo) e l’ucraina Dzhima ma superando nel finale la bielorussa Alimbekava. Ottima quinta Dorothea Wierer, che ha mancato un errore nella seconda serie ma che ha mostrato una condizione brillante sugli sci: entrambe le azzurre sono in una posizione privilegiata di partenza nell’inseguimento di domani.

Le dichiarazioni in mixed zone e ai microfoni IBU per l’atleta classe 1995 dei Carabinieri Lisa Vittozzi:

“Mi sentivo davvero bene al poligono e sono riuscita a fare biathlon e a divertirmi, che sono le cose che contano davvero, per cui sono molto felice. Volevo il podio perché questa stagione è stata molto difficile, finalmente si è chiuso il cerchio e sono davvero orgogliosa. Penso che è stato importante credere sempre in me stessa, dare sempre il massimo per poter raggiungere risultati come quello odierno: spero di concludere bene la stagione e poter ripartire la prossima con un po’ più di fortuna. Ad Anterselva c’è stata la svolta, ho avuto gli ultimi alti e bassi come per tutta la stagione, ma dopo il raduno pre-mondiali ho avuto dei giorni liberi e sono molto contenta dei risultati che ho ottenuto in Slovenia. Spero di poter continuare così, sono davvero felice”.

 

Nicolò Persico

Ti potrebbero interessare anche: