Sci di fondo | 13 marzo 2021

Sci di Fondo - Alessandro Chiocchetti: "È qualcosa di speciale, il mio primo podio direttamente sul gradino più alto"

Il trentino delle Fiamme Gialle a Fondo Italia dopo la vittoria in OPA Cup Junior: "Sono partito controllato per chiudere in crescendo, una tattica che ha funzionato"

Sci di Fondo - Alessandro Chiocchetti: "È qualcosa di speciale, il mio primo podio direttamente sul gradino più alto"

È stato protagonista di una crescita importante e continua nel corso di tutta la stagione, ha vinto da protagonista il bronzo in staffetta ai Mondiali Juniores e chiuso anche al 7° posto la 30 km iridata juniores in tecnica classica. Oggi Alessandro Chiocchetti si è tolto a 19 anni la bella soddisfazione di vincere anche la sua prima gara di OPA Cup Junior, a certificare quanto di buono fatto in questi mesi.

Un successo che il trentino delle Fiamme Gialle ha ottenuto grazie ad un ottimo ultimo giro. «È stata una bellissima emozione – ha affermato Chiocchetti a Fondo Italia – ho ottenuto il mio primo podio in OPA Cup, salendo direttamente sul gradino più alto, qualcosa di speciale. La mia è stata una gara particolare, perché molti dei favoriti della vigilia partivano dopo di me, quindi non avevo dei grandi riferimenti cronometrici. Mi hanno detto i tecnici che non sono mai stato in testa nei tempi e ho fatto la differenza nell’ultimo giro. Era una strategia che avevo pianificato prima del via, partire più controllato per chiudere poi forte. Direi che è andata bene, anzi, super bene».

Il fondista nato in Val di Fassa e cresciuto nell’US Monti Pallidi è consapevole di essere migliorato tanto quest’anno: «Sono molto contento di come sia andata fin qui questa stagione. Mi sono trovato molto bene con la squadra juniores azzurra e con l’allenatore Luciano Cardini, che ha fatto fare a tutti noi un bel miglioramento».
Nonostante la vittoria, Chiocchetti guarda già alle prossime gare. «Voglio chiudere bene la stagione, a partire dall’inseguimento in skating di domani, nel quale darò il massimo. Poi ci saranno i Campionati Italiani a Passo Cereda, nei quali vedremo di chiudere al meglio la stagione sia con la staffetta del Trentino che individualmente nella 30 km».  

Infine Chiocchetti ha voluto fare dei ringraziamenti ed una dedica speciale: «Dopo questa vittoria ringrazio il Gruppo Sportivo delle Fiamme Gialle e la FISI che mi stanno permettendo anche in questo periodo complicato di portare avanti la mia attività, prendendomi anche queste belle soddisfazioni. La vittoria voglio dedicarla a mia nonna che ha appena sconfitto questo maledetto virus. In famiglia c’è tanto da festeggiare in questi giorni».

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: