Biathlon | 14 marzo 2021

Biathlon - A Nove Mesto il ritiro di Moravec: "Era il momento giusto per dire addio"

L'atleta ceco ha salutato tutti al termine della single mixed relay: "Ora ho bisogno di una pausa per prendere la decisione giusta su cosa dovrei fare in futuro"

Biathlon - A Nove Mesto il ritiro di Moravec: "Era il momento giusto per dire addio"

Squadra e tecnici ad aspettarlo all’ultima curva della single mixed relay, mentre appena dopo la linea del traguardo sua moglie e i suoi due figli, erano pronti ad abbracciarlo. Ondrej Moravec si è quindi concesso un ultimo scatto in salita per mettersi alle spalle i suoi compagni di viaggio, ha battuto il cinque alla squadra all’esterno dell’ultima curva e superato il traguardo ha abbracciato i suoi cari, in lacrime quando si è inginocchiato con la sua bambina di cinque anni.

Il biatleta ceco ha detto oggi addio al biathlon, in una Nove Mesto vuota per l’assenza del pubblico a causa dell’emergenza covid, ma con l’affetto di tutto l’ambiente che l’ha stimato nel corso della sua lunga carriera. E di soddisfazioni ne ha avute tante il ceco: i due argenti ed il bronzo di Sochi 2014, l’oro, i due argenti e i tre bronzi mondiali, la vittoria individuale in Coppa del Mondo ad Holmenkollen nel 2013, ma soprattutto il grande affetto della sua gente e di tutti i colleghi.

L’IBU gli ha dedicato un bellissimo video sul proprio canale YouTube, nel quale l’ormai ex biatleta ceco ha spiegato le motivazioni del suo addio. «È sempre difficile trovare il momento giusto per smettere – ha affermato Moravecper me è questo. Da alcune stagioni è sempre più difficile per me allenarmi al cento per cento durante l’intera estate ed essere concentrato su tutto, anche perché ho due figli e la mia bambina ha già cinque anni. Da alcuni anni è sempre stato più difficile e quindi sento che ora è il momento giusto per dire addio».

Al momento Moravec non ha ancora deciso cosa fare in futuro, vuole soltanto godersi la famiglia: «Ora farò il papà a tempo pieno, i miei figli se lo meritano perché era difficile anche per loro, credetemi. Ho bisogno di una pausa, veramente, ne ho bisogno per poi prendere la decisione più giusta su ciò che dovrei fare per essere felice come lo sono stati in questi anni. Posso però promettervi che ci rivedremo qui, spero con tutti i tifosi a tifare per i biatleti che combatteranno qui. Non vi preoccupate, non è l’ultima volta che ci vediamo».

 

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: