Sci di fondo | 14 marzo 2021

OPA Cup - Altro successo azzurro tra gli junior con un fantastico Barp; tra i senior pursuit a Moch

A Pokljuka, il veneto delle Fiamme Gialle ha vinto la 15 km in skating, nella quale ha chiuso terzo Chiocchetti; sua anche la classifica generale; il tedesco si è imposto tra i senior con una grande prestazione; top ten per Mariani

OPA Cup - Altro successo azzurro tra gli junior con un fantastico Barp; tra i senior pursuit a Moch

Le 15 km ad inseguimento maschili di Pokljuka hanno concluso l’OPA Cup 2020/21. Una bella giornata per i colori azzurri grazie all’ennesima splendida prestazione degli juniores allenati da Luciano Cardini.

Elia Barp, partito dalla terza posizione di ieri, si è confermato un leone nelle gare sull’uomo, soprattutto se in tecnica libera. il veneto delle Fiamme Gialle ha recuperato dalla terza piazza di ieri, lottando con il compagno di squadra della nazionale e del gruppo sportivo Alessandro Chiocchetti, per poi andarsene a due giri dalla fine e resistere al tentativo di rimonta dell’ottimo francese Julien Arnaud. Una vittoria splendida dell’azzurro, classe 2002, che si conferma un giovane di grande talento, migliorato però tantissimo in questa stagione, nella quale ha vinto la classifica generale dell'OPA Cup Junior.

In terza piazza, alle spalle del francese, l’ottimo Alessandro Chiocchetti, che dopo la vittoria di ieri ha saputo reggere nell’ultimo giro quando è stato staccato da Arnaud, restando sul podio davanti allo svizzero Nicola Wigger. Un’altra bella prestazione per il fassano. Sorrisi azzurri anche da Luca Sclisizzo e Fabio Longo, giunti rispettivamente sesto ed ottavo. In dodicesima posizione Nicolò Cusini.

Tra i senior netto successo del talento tedesco Friedrich Moch, che dopo aver disputato tre quinti di gara assieme a Katz e Chautemps, è andato all’attacco nel penultimo giro prendendo il largo ed imponendosi con ampio margine di vantaggio sul francese Chautemps, staccato di 19”. Terza piazza per il tedesco Katz, bravo nel finale a beffare di un soffio Renaud Jay, che l’aveva raggiunto proprio nel finale. Quinta piazza per Agnellet, bravo a recuperare dalla quindicesima posizione di ieri, confermandosi di altissimo livello in tecnica libera.

Bella top ten ancora per Ivan Mariani. Il giovane che in estate si è allenato da aggregato con le Fiamme Oro ha chiuso nono a 1’57”. 12ª posizione per Luca Del Fabbro, a 2’28” dal vincitore, che ha provato anche a sprintare sul rettilineo finale con Chanavat.

CLASSIFICA OPA CUP JUNIOR TOP 10
1° E. Barp (ITA) 1:07’22.0
2° J. Arnaud (FRA) +13.3
3° A. Chiocchetti (ITA) +27.0
4° N. Wigger (SUI) +34.7
5° R. Bourdin (FRA) +43.5
6° L. Sclisizzo (ITA) +48.1
7° A. Hericher (FRA) +51.9
8° F. Longo (ITA) +53.7
9° J. Dörks (GER) +1’17.8
10° G. Rousset (FRA) +1’26.3
12° N. Cusini +1’38.7

CLASSIFICA TOP 10 SENIOR
1° F. Moch (GER) 1:20’49.0
2° A. Chautemps (FRA) +18.2
3° A. Katz (GER) +31.7
4° R. Jay (FRA) +32.8
5° G. Agnellet (FRA) +42.7
6° M. Collet (FRA) +49.3
7° T. Schely (FRA) +1’18.0
8° A.J. Alev (EST) +1’30.6
9° I. Mariani (ITA) +1’57.3
10° P. Knopf (CZE) +2’03.2

Gli altri italiani
12° L. Del Fabbro +2’28.0
24° M. Coradazzi +3’38.1
31° D. Facchini +5’07.6

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: