Salto | 16 marzo 2021

Salto con gli sci - L'Italia non gareggerà in Russia con le donne; a rischio anche Planica per gli uomini?

In assenza di comunicati ufficiali da parte della FISI, un messaggio social di Lara Malsiner svela la mancata partecipazione italiana al Blue Bird; da altri messaggi social si capisce che è a rischio anche Planica per gli uomini

Salto con gli sci - L'Italia non gareggerà in Russia con le donne; a rischio anche Planica per gli uomini?

Si è conclusa ad Oberstdorf la stagione azzurra del salto femminile. La FISI ha infatti deciso di non mandare alcuna atleta nella trasferta in Russia, il Blue Bird, che comprende le tappe di Nizhny Tagil e Chaikovsky. Una scelta che non ha fatto certamente piacere a Lara Malsiner, l'unica azzurra che avrebbe partecipato alla competizione. La gardenese ha protestato sui suoi social per questa decisione presa dalla Federazione dopo quanto accaduto ad Oberstdorf. Non vi è stato alcun comunicato ufficiale da parte della FISI, anche se molto probabilmente la scelta è legata alle difficoltà che l'atleta o i tecnici avrebbero nel tornare in Italia in caso di un'eventuale positività. Ma ripetiamo, non vi è stata alcuna comunicazione ufficiale in merito, quindi possiamo soltanto fare delle ipotesi. Sicuramente Malsiner non l'ha presa bene e sui social si è arrabbiata con un messaggio in lingua inglese nel quale dice di non voler esprimere il proprio pensiero perché potrebbe essere offensiva, ma che non si spiega la scelta presa.

Molto probabilmente l'Italia dovrebbe essere assente anche alla tappa conclusiva della Coppa del Mondo maschile in programma sul trampolino di volo a Planica. Non vi è alcuna comunicazione ufficiale in merito - in realtà nemmeno per quanto riguarda il Blue Bird femminile - ma anche in questo caso vi è un messaggio social da parte di un atleta, Daniel Moroder, che si lamenta del fatto che la sua stagione sarebbe finita a Premanon. La speranza degli atleti e non solo è che nei prossimi giorni venga presa una decisione diversa, anche perché la mancata partecipazione alle gare di Planica, dove l'Italia si è allenata praticamente per tutta la stagione, sarebbe meno comprensibile rispetto alla mancata partenza per la Russia, considerando anche la vicinanza della località all'Italia. Sarebbe strano allenarsi su un trampolino ed una località per tutta la stagione per poi non andarci a gareggiare in Coppa del Mondo. L'augurio è che nei prossimi giorni si possa permettere agli atleti di andare.

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: