Biathlon | 20 marzo 2021

Biathlon - Stina Nilsson a Fondo Italia: "Questo weekend mi ha dato tanti stimoli"

La svedese felice al termine delle sue prime due gare in Coppa del Mondo: "Non pensavo di esordire così in Coppa del Mondo, specialmente dopo le prime esperienze in IBU Cup; non vedo l'ora di tornare ad allenarmi"

Foto Stancik/IBU

Foto Stancik/IBU

La sua prima convocazione in Coppa del Mondo aveva portato con sé alcune critiche da parte di chi non la riteneva meritocratica per quanto fatto in pista, soprattutto in confronto ai suoi connazionali. Stina Nilsson ha però dimostrato sul campo che gli allenatori svedesi ci avevano visto lungo nel convocarla in Coppa del Mondo già per il weekend conclusivo della stagione ad Östersund.

In un contesto amico, nel quale si è allenata per tutta la stagione, l’olimpionica dello sci di fondo è andata oltre le aspettative, anche le proprie, riuscendo non soltanto a qualificarsi per la pursuit, ma addirittura ad arrivare 26ª nella sprint, con un solo errore, e 22° oggi nell’inseguimento, con otto bersagli mancati in condizioni ventose che hanno mandato in crisi anche fior fior di campionesse. Ma soprattutto Nilsson ha sorpreso al poligono, perché in una gara del genere non ha avuto paura e ha agito anche di istinto, chiudendo addirittura con il 14° range time e il 20° shooting time, oltre alla 13ª posizione nel fondo, dove ha dato l’impressione anche di aver dosato le energie. Intelligenza, furbizia ed istinto, le doti che l’hanno resa una campionessa nel fondo ed oggi l’hanno aiutata a rendere subito bene anche nel biathlon.

Al termine della gara, grazie alla disponibilità dell’IBU (complimenti all’associazione per le grandi possibilità che offre alle testate giornalistiche, ndr), siamo riusciti ad intervistare la svedese dalla mixed zone. L'olimpionica ha così descritto la sua prima tappa nel massimo circuito internazionale del biathlon. «Il mio primo weekend di Coppa del Mondo è stato pieno di stimoli – ha affermato Stina Nilsson a Fondo Italia – è stato bello poter sciare assieme ad atlete che sono per me degli idoli ed ora penso già al futuro ed all’allenamento estivo».

Ma Stina Nilsson si sarebbe aspettata di esordire in una maniera tanto positiva in Coppa del Mondo? «No, sicuramente no. Specialmente non dopo aver iniziato l’IBU Cup, quando ho capito che avrei dovuto prima adattarmi a quel contesto per poter poi sognare la Coppa del Mondo. Ma al termine di questo weekend sono veramente felice delle mie prestazioni e mi ha dato tanti stimoli».
La svedese ha infine risposto così quando le abbiamo chiesto se queste prestazioni rappresentino per lei una spinta in vista della prossima stagione ed il suo sogno olimpico. «Sicuramente queste due gare rappresentano una grande spinta, infatti già non vedo l’ora di riprendere la preparazione estiva per continuare il mio percorso di crescita come biatleta».

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: