Sci di fondo | 09 aprile 2021

Sci di Fondo - Valnes allarga i propri orizzonti: "A Pechino punto ad entrare in staffetta e fare la 15 km in classico"

Al termine di una stagione nella quale ha battuto Klæbo nella sprint di Ruka, vinto un argento e un oro ai Mondiali in sprint e team sprint, Valner si è posto già degli obiettivi ambiziosi per la prossima stagione

Sci di Fondo - Valnes allarga i propri orizzonti: "A Pechino punto ad entrare in staffetta e fare la 15 km in classico"

L'ultimo inverno è stato quello della consacrazione per Erik Valnes. Il fondista norvegese è riuscito a conquistare il successo a Ruka, battendo il suo compagno di squadra Johannes Klæbo nella sprint in tecnica classica. Ad Oberstdorf si è confermato grande specialista del format chiudendo al secondo posto, proprio alle spalle di Klæbo, la gara iridata, vincendo così l'argento. Poi la soddisfazione dell'oro conquistato nella team sprint, sempre in coppia con il compagno.

Forse per le poche gare internazionali che ha potuto disputare nell'ultima stagione, oppure perché all'orizzonte ci sono le prime Olimpiadi della sua carriera, Erik Valnes non vede già l'ora di ricominciare e ha la testa focalizzata sui prossimi traguardi. Alcuni sono anche nuovi, in quanto Valnes si ritiene un fondista completo e vuole quindi ampliare il proprio raggio d'azione, convinto di poter essere protagonista anche in altri format. «Sono già concentrato sull'inverno 2022 e sulle prossime Olimpiadi - ha affermato giovedì a NRK - ed oltre alla sprint voglio diventare un candidato per la staffetta ed anche per la gara distance. Penso che una frazione di 10 km o una 15 km in tecnica classica siano adatte a me e possano permettermi di fare il primo passo in avanti. Le performance ed i successi di Johannes (Klaebo) sono motivanti e stimolanti».

L'allenatore della squadra "allround", Eirik Myhr Nossum, è ben contento delle intenzioni di Valnes e gli apre le porte: «Per me ha tutte le qualità per entrare a far parte della nostra staffetta in una frazione in classico».

Valnes è apparso davvero motivato in vista delle Olimpiadi e non è preoccupato nemmeno per la quota: «Le Olimpiadi sono sicuramente il mio obiettivo e sciare in Cina a 1700 metri non sarà un problema. So che il mio corpo reagisce bene a questa altitudine».

Ovviamente i quattro posti per la staffetta maschile norvegese, che ha tutti i favori del pronostico per le Olimpiadi di Pechino, sono ambitissimi. Valnes è stato chiaramente candidato per una frazione in classico, probabilmente il lancio, visto che difficilmente si potrà schiodare Iversen dalla seconda frazione, se dovesse essere nelle condizioni del Mondiale di Oberstdorf. Nessun dubbio ovviamente su Klæbo in quarta, mentre per la terza frazione in skating c'è solo l'imbarazzo della scelta tra Røthe, Krüger, Holund ed anche il giovane Amundsen, solo per citarne alcuni.

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: