Biathlon | 10 aprile 2021

VIDEO - Biathlon: Eduard Latypov intrattiene i tifosi di calcio con la sua carabina

Il biatleta russo ha coperto cinque bersagli nel corso di una partita dei quarti di finale della Coppa di Russia

Foto Credit: sito ufficiale Krylja Sovetov

Foto Credit: sito ufficiale Krylja Sovetov

Nell’ultima gara della stagione Eduard Latypov ha colto il suo primo podio in carriera proprio nel giorno del suo ventisettesimo compleanno, giungendo secondo nella ventosa mass start di Östersund. Un risultato che si aggiunge al bronzo mondiale in staffetta e alla vittoria della staffetta mista a Oberhof nella quale era stato protagonista.

Il biatleta russo, grande appassionato di calcio, come è anche riportato sul sito dell’IBU, nei giorni scorsi è stato protagonista nel corso dell’intervallo di una partita dei quarti di finale della Coppa di Russia.

Latypov è stato invitato allo stadio dal suo club del cuore, il Krylja Sovetov, società calcistica di Samara che negli ultimi anni è diventata la classica squadra “yo-yo”, facendo avanti ed indietro tra la Prima e la Seconda divisione russa, in occasione del quarto di finale contro la Dinamo Mosca, vinto 2-0 dal Krylja. Il biatleta russo è andato a centrocampo e puntando con la carabina il tabellone elettronico dello stadio ha coperto virtualmente i cinque bersagli tra gli applausi dei pochi spettatori presenti, dal momento che in Russia si può andare allo stadio seppur tra limitazioni.

Al termine della performance, che potete vedere nel video, Latypov ha parlato al sito della società calcistica: «Ricordo quando il calciatore Artem Dzyuba venne a San Pietroburgo e provò il biathlon. Disse che era troppo difficile e avrebbe giocato solo a calcio. Sarei comunque felice se altri calciatori volessero provare. Se vorrei provare io ad allenarmi con una squadra di calcio? Certo, mi piacerebbe. Seguo il calcio, mi piace, anche durante i raduni giochiamo spesso a calcio».

Ovviamente il calcio è molto popolare in Russia ed anche i biatleti stessi seguono le partite. Da sportivi, però, hanno un approccio diverso rispetto agli altri tifosi, almeno secondo Latypov: «Penso che ogni sport sia difficile. Dall’esterno è facile per noi dire cosa avrebbe dovuto fare un calciatore. Ma alla fine lo stesso accade anche a noi biatleti, quindi solitamente tendiamo ad essere solidali con loro. Personalmente tifo per la nostra nazionale e per il Krylja Sovetov, spero che ottengano i migliori risultati, ma non sono troppo critico. Certo magari a volte mi arrabbio se si sbaglia un gol, ma può succedere. Questo è lo sport».

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: