Sci di fondo | 10 aprile 2021

Sci di fondo - Il nuovo tentativo dei fratelli Aukland: battere il record sciando più di 530 km!

L'obiettivo di Anders e Jørgen Aukland è fare il nuovo record, ma non fermarsi e raggiungere almeno i 500 km; con loro si sono anche Joar Thele e Simen Østensen; il vento l'avversario più pericoloso

Sci di fondo - Il nuovo tentativo dei fratelli Aukland: battere il record sciando più di 530 km!

In Norvegia è ripartita la "guerra dei chilometri". Lo scorso anno tanti fondisti, dopo che le gare erano state cancellate a causa dell'emergenza covid-19, alcuni campioni del fondo norvegese avevano iniziato una vera battaglia su chi avrebbe sciato più a lungo.

Così lo scorso il 29 marzo 2020, i fratelli Jørgen ed Anders Aukland, insieme a Joar Thele, compagno di squadra nel Team Ragde, avevano ottenuto il record di 516 chilometri in 31 ore e mezza. Ma solo pochi giorni dopo, il super atleta 45enne Henrik Sollie aveva stabilito un nuovo record, compiendo in 32 ore ben 530 chilometri. Quel record è ancora in piedi.

Così sabato mattina alle 6.00 il quarantottenne Anders Auland, insieme a suo fratello Jørgen, ancora Joar Thele e Simen Østensen si sono imbarcati in una nuova sfida nel tentativo di battere questo record, pronti a rimanere sugli sci anche fino a lunedì mattina. «Il nostro obiettivo è andare oltre quanto fatto l'ultima volta - ha aspiegato Anders Aukland a NRK - ma non sappiamo dove arriveremo. Lo scorso anno avevamo capito di poter andare ancora oltre. Potremmo sciare anche per 750 chilometri. Sarebbe possibile farlo anche ora, se trovassimo delle buone condizioni. In quel caso l'obiettivo sarebbe di andare ben oltre la distanza precedente. Siamo curiosi di sapere come ci si sente dopo 600 chilometri. A quel punto entreremmo in acque sconosciute».

NRK sta seguendo il tentativo di record durante diversi collegamenti ed aggiornamenti. Alle 13.50 di sabato il gruppo aveva già superato 156 km. Durante una breve pausa pranzo Jørgen Aukland ha anche lasciato un breve commento: «Abbiamo una buona velocità, ma rispetto allo scorso anno c'è più vento ed è difficile mantenere l'equilibrio. Faremo fatica con caviglie e gambe. Ma abbiamo buona velocità».

Il gruppo sta tentando di stabilire questo record a Mylla, su un terreno pianeggiante attorno al lago, dove sta facendo il giro, trovandosi per metà del tempo un forte vento contrario e per il resto invece vento alle spalle. Lo scorso anno il record venne stabilito intorno al lago Gjerdingen. Quest'anno però le condizioni della neve sconsigliavano di recarsi in quella zona.

I quattro fondisti alterneranno la tecnica di pattinaggio al double poling, a seconda delle condizioni. Anders Aukland ha spiegato che sono tre le cose fondamentali: la nutrizione, resistenza muscolare ed il sonno. L'obiettivo è superare il record già domenica pomeriggio. A quel punto, se le condizioni fossero buone, potrebbero anche decidere di andare oltre e proseguire la domenica notte magari anche fino a lunedì mattina.

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: