Sci di fondo | 04 maggio 2021

Il Comitato Olimpico Svedese ha già convocato sei fondisti per le Olimpiadi di Pechino

Ebba Andersson, Frida Karlsson, Linn Svahn, Jonna Sundling, Oskar Svensson e Jens Burman sono già certi di far parte del contingente svedese che andrà in Cina

Foto di Newspower

Foto di Newspower

Dopo l’ufficializzazione delle squadre nazionali, che è arrivato già ieri, oggi il Comitato Olimpico Svedese ha annunciato i nomi di sei fondisti, quattro donne e due uomini, che in base ai risultati della passata stagione sono già selezionati per le Olimpiadi di Pechino, che partiranno soltanto tra 276 giorni. I sei atleti già convocati per i Giochi che si disputeranno in Cina sono: Ebba Andersson, Frida Karlsson, Linn Svahn, Jonna Sundling, Oskar Svensson e Jens Burman.

In una conferenza stampa organizzata per svelare i nomi dei sei atleti, Linn Svahn ha manifestato il suo orgoglio per questa convocazione: «È un grande onore essere stata selezionata già ora». Sundling è contenta anche perché questa certezza le permetterà di preparare al meglio l’evento: «È importante ricevere questa comunicazione già prima di iniziare, in modo da potersi preparare al meglio sia fisicamente che mentalmente. Se sono tra le favorite per l’oro? Forse si, visto che ho vinto l’oro ai Mondiali di Oberstdorf. Ma non ci penserò».

In Svezia si è però discusso tanto soprattutto per i nomi che non sono presenti. Se da una parte non sorprende l’esclusione di Charlotte Kalla, nonostante abbia tre ori e sei argenti nel suo palmares olimpico, colpisce soprattutto il mancato inserimento di Maja Dahlqvist, nonostante l’oro nella team sprint mondiale con Jonna Sundling e una vittoria e due secondi posti in Coppa del Mondo. Proprio l’atleta che con lei ha vinto l’oro nella team sprint è stata la prima a ricevere una domanda in merito all’assenza della sua compagna di squadra, ma ha preferito dribblare la questione: «Non è qualcosa sui cui ho avuto il tempo di riflettere – ha affermato Sundlingma sicuramente avrebbe potuto far parte di questa selezione».

Molto più schierata Frida Karlsson, che insieme a Dahlqvist forma una coppia molto affiatata, tanto da soprannominarsi MDFK sigla formata dalle iniziali delle due atlete. «Il cinquanta percento della MDFK è qui – ha affermato Karlsson, come riportato dall’Expressen – il resto arriverà presto, spero. È una piccola frecciata a voi» ha affermato la giovane rivolgendosi direttamente ai dirigenti del Comitato Olimpico Svedese. Karlsson ha poi aggiunto: «Maja è molto motivata per le Olimpiade, ha tutto sotto controllo. I preparativi per le Olimpiadi sono iniziati molto tempo fa per entrambe. Se riceverà la convocazione? Non sono preoccupata».

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: