Sci di fondo | 21 maggio 2021

Sci di Fondo - Anche i russi saranno al via di Summer Cross Country e GP Sportful?

La collaborazione tra l'Italia e la Russia, che ha portato Pellegrino e De Fabiani ad allenarsi nel gruppo Cramer, potrebbe spingere Ustiugov, Stupak e compagni a prendere parte alle competizioni di Forni Avoltri e Feltre

Sci di Fondo - Anche i russi saranno al via di Summer Cross Country e GP Sportful?

Potrebbero diventare ancora più competitivi alcuni eventi estivi di skiroll che si svolgeranno sul territorio italiano tra l'estate e l'autunno. La collaborazione tra l'Italia e la Russia, che ha portato Federico Pellegrino e Francesco De Fabiani ad allenarsi con il gruppo Cramer, che comprende tra gli altri campioni come Sergey Ustiugov, Gleb Retivykh, Evgeny Belov, Artem Maltsev e Yulia Stupak, potrebbe spingere i fondisti russi a prendere parte ad alcuni eventi che si disputeranno sul nostro territorio.

Secondo notizie raccolte dalla redazione di Fondo Italia, si starebbe già parlando della possibilità di rendere "open" il Summer Cross Country di Forni Avoltri, permettendo così la partecipazione anche ai russi del gruppo Cramer, che da metà agosto saranno in raduno a Passo Lavazè, ovviamente assieme a De Fabiani e Pellegrino. Un'opportunità che certamente renderebbe le gare ancora più competitive, dando anche agli azzurri delle squadre A e Milano-Cortina un bel punto di riferimento e un motivo di stimolo in più. Pensate soltanto cosa vorrebbe dire per le donne l'eventualità di sfidare Yulia Stupak, oppure la stessa austriaca Stadlober, che molto probabilmente sarà con loro a Lavazè. Ovviamente ogni discorso è ancora in embrione, anche perché nello stesso weekend ad Annecy è in programma il "Martin Fourcade Nordic Festival", evento al quale, per esempio, Retivykh partecipò due anni anni fa, che vedrà sicuramente invitati tanti big dei circuiti di biathlon e sci di fondo.

Ma non solo il Summer Cross Country, perché i russi potrebbero anche partecipare al GP Sportful, in programma a Feltre il 3 ottobre. Un evento al quale già in passato hanno preso parte campioni provenienti da tutto il mondo. Anche in questo caso, il viaggio non sarebbe lungo, in quanto il gruppo di Cramer dovrebbe trovarsi ad Oberhof.

Insomma, al momento se ne sta soltanto parlando e non vi è nulla di ufficiale, ma certamente la speranza è di vedere anche questi campioni al via delle competizioni italiane. Ne trarrebbero sicuramente beneficio tutti, a partire dagli azzurri che avrebbero la possibilità di misurarsi e fare un bel test con atleti di altissimo livello. Un confronto solitamente difficile da avere prima dell'inverno ed invece ottimo al termine della stagione "a secco", prima di tornare sugli sci.

 

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: