Sci di fondo | 24 maggio 2021

Video e Fotogallery - Ecco com'è andato il primo raduno della nazionale femminile di sci di fondo

Renato Pasini ha fatto un resoconto del primo raduno della squadra femminile al Tonale: "Si sta formando un bel gruppo sia tra le atlete che tra i tecnici"

Video e Fotogallery - Ecco com'è andato il primo raduno della nazionale femminile di sci di fondo

Oltre al raduno della squadra maschile, il Passo del Tonale ha ospitato anche quello della squadra femminile di sci di fondo. Rispetto agli uomini, nonostante sia formalmente diviso in Squadra A e Milano Cortina 2026, l’intero gruppo femminile è allenato da un solo tecnico, Renato Pasini, coadiuvato da Valentina Puntel. Al Tonale erano presenti nove delle undici atlete della squadra: Greta Laurent, Francesca Franchi e Martina Di Centa per la squadra A; Cristina Pittin, Caterina Ganz, Nicole Monsorno, Martina Bellini, Emilie Jeantet e Valentina Maj per la Squadra Milano Cortina 2026. Assenti Anna Comarella e Lucia Scardoni. La prima, impegnata con l’Università, tornerà in squadra in occasione del raduno di Tirrenia, in programma ad inizio giugno, mentre la seconda dovrebbe trascorrere l’estate con la squadra delle Fiamme Gialle, per poi unirsi alle compagne in autunno.

Oltre alla fotogallery, che vi proponiamo assieme ad un video degli allenamenti sugli sci, ecco il resoconto dell’allenatore responsabile della squadra femminile, Renato Pasini.

«Il raduno è andato veramente molto bene, le atlete hanno sciato per undici mattine, trovando sempre bel tempo e una pista perfetta. La pista aveva un tratto facile per due chilometri, mentre assieme al gattista abbiamo tracciato altri tre chilometri tecnici e con salite lunghe, molto impegnativi. A proposito, ringrazio chi si occupa degli impianti di Ponte di Legno per averci messo a disposizione il gatto per preparare una pista di livello. Le atlete erano contente per il tracciato e le condizioni invernali della neve. Avevamo scelto il Tonale proprio per sciare a 2600, una quota ideale per la preparazione impostata per maggio, poi con la cabinovia in 10 minuti arrivavamo al passo, dove alloggiavamo. Questo dava alle atlete la possibilità di recuperare bene dagli allenamenti ed essere pronte per il pomeriggio, quando avevano dei lavori a secco, corsa con bastoni, palestra con il preparatore Perri, lavori con skiroll su agilità ed abilità, ed infine corsa.
Il nostro staff era al completo, con Perri, il fisioterapista Perucchini e Valentina Puntel, che è entrata quest'anno nello staff. Le giornate sono state molto piene perché abbiamo avuto anche tante riunioni per la programmazione sia con le atlete che con il resto dello staff tecnico. Ho parlato individualmente con ogni atleta e le ho trovate tutte molto bene. Il gruppo si sta formando, le vedo tutte molto convinte. Alcune già hanno lavorato con noi negli anni passati, ma anche Greta e le duemila sono entrate subito bene nel gruppo, così come Valentina Puntel, che ha partecipato con me a tutti gli incontri. Lei ha tanta esperienza con i giovani, grazie al lavoro fatto alla scuola di Malles. Ritengo che abbiamo un ottimo staff tecnico, anche perché la FISI ci ha messo a disposizione un medico ed uno psicologo di grande professionalità per fare il miglior lavoro possibile per le ragazze.
È passato in raduno anche il nuovo dt Freddy Stauder, che ha salutato le atlete, tenuto un bel discorso e parlato con tutti noi tecnici. Ci ha fatto capire che sarà al fianco delle squadre, ci darà consigli e vuole far sentire la sua presenza da dt sul campo oltre che negli uffici. A noi tecnici fa molto piacere, soprattutto a me, perché avrò l’opportunità di sfruttare la sua grande esperienza, visto il suo curriculum e il fatto che per tanti anni ha gestito proprio le squadre femminili. I suoi consigli rappresenteranno quel qualcosa in più, che sarà utile per fare il meglio possibile. In conclusione sono molto soddisfatto delle atlete, hanno avuto un atteggiamento sempre professionale. Addirittura, in occasione del prossimo raduno, Greta Laurent ci raggiungerà a pochi giorni di distanza dal matrimonio»
.

 

Giorgio Capodaglio

Ti potrebbero interessare anche: