Sci di fondo | 12 giugno 2021

Sci di Fondo - Klæbo ed Iversen applaudono la presenza della staffetta mista in Coppa del Mondo

Klæbo: "Le competizioni miste sono molto apprezzate nel biathlon e penso sarà emozionante anche nel fondo"; Iversen: "L'unico aspetto negativo è che sarà difficile entrare in squadra"

Foto di Flavio Becchis

Foto di Flavio Becchis

Il prossimo 13 marzo Falun ospiterà, per la prima volta nella stessa giornata, due gare miste in Coppa del Mondo: team sprint mista e staffetta mista. L'evento rientra nel programma della FISI di favorire le gare miste anche nello sci di fondo, come avviene già nel biathlon ma anche in altre discipline della FIS.

L'idea di partecipare ad una competizione mista stimola anche gli atleti. Tra essi Johannes Klæbo, che guarda di buon occhio le competizioni del prossimo 13 marzo. «Le competizioni miste sono molto apprezzate nel biathlon - ha sottolineato ad Adressa il campione del mondo sprint - quindi non vedo un motivo per cui qualcosa possa andare storto nello sci di fondo. Penso che sarà emozionante. È positivo che la FIS stia valutando dei possibili cambiamenti».

Il campione norvegese ha voglia di prendere parte ad una delle due competizioni: «Sì. Voglio correre, ecco perché mi alleno. Dobbiamo assicurarci che si adatti ai programmi, ma in linea di principio sarebbe fantastico».

Sulla stessa lunghezza d'onda anche Emil Iversen, che ha tirato però fuori un altro problema: la difficoltà di entrare a far parte di una delle due squadre norvegesi. «L'unica cosa spiacevole è che sarà molto difficile entrare nella squadra - ha affermato il campione del mondo della 50 km - ma vale la pena provare. Le staffette sono divertenti. Quella mista sarebbe una novità per me, ma mi piacciono sia le team sprint che le staffette normali. Quindi sarebbe probabilmente bello».

Effettivamente, se tutti i big norvegesi dovessero dare la propria disponibilità, potrebbe venire un bel mal di testa ai selezionatori per scegliere una squadra, anche se molto probabilmente la Norvegia potrà schierare più staffette al via. Se lo schema dovesse essere però quello dei Mondiali U23 con le donne ad aprire e chiudere, molto probabilmente Klæbo sarebbe schierato nella team sprint, della quale non è stata ancora annunciata la tecnica. Trattandosi di Falun, crediamo sarà in classico. Certo, un quartetto con Johaug ed Iversen nelle frazioni in classico, seguiti da uno tra Holund e Krüger, con Fossesholm o Heidi Weng a chiudere farebbe una certa impressione. Nella team sprint, invece, molto più probabile la coppia Falla - Klæbo

G.C.

Ti potrebbero interessare anche: