Turismo | 12 giugno 2021

Turismo: escursioni in bici e a piedi nella Val Martello, regno della fragola “più alta d’Europa”

Natura incontaminata e autentica ospitalità sudtirolese per giornate ricche di sole, avventure e sport. Ma anche buon cibo e relax.

Turismo: escursioni in bici e a piedi nella Val Martello, regno della fragola “più alta d’Europa”

Per 315 giorni all’anno il sole bacia l’area turistica di Laces - Val Martello, al centro della Val Venosta e questo, insieme ai suoi laghi scintillanti ed i monti maestosi, incanta i turisti di tutta Europa che scelgono di trascorrere qui le loro vacanze, certi anche di poter contare su una autentica ospitalità sudtirolese.

Relax, certo ma anche e soprattutto escursioni in una natura mozzafiato, sport e buon cibo. Tutto può iniziare dal paese di Laces con i suoi 5mila abitanti che si trova all’inizio della Val Martello a un’altitudine di 639 metri e seduce per i suoi contrasti: mentre nella valle fioriscono gli alberi da frutta, le cime innevate degli imponenti ghiacciai, brillano al sole, a poca distanza dal centro della Val Martello e dal Parco nazionale dello Stelvio, una valle soleggiata che si estende da 950 metri ai 3.769 metri d’altitudine del ghiacciaio del Cevedale.

Un vero paradiso da vivere all’aria aperta, dove associazioni sportive professioniste fanno tesoro delle perfette infrastrutture e vengono regolarmente a Laces per la loro preparazione estiva. Oltre ai professionisti anche famiglie e appassionati trovano occasioni per praticare tantissime attività divertenti e alla portata di tutti, come i percorsi ciclabili, le passeggiate, i tradizionali sentieri della roggia e i piaceri culinari presso le originali malghe in quota.

Frutteti fioriti in primavera, boschi variopinti in autunno e il paesaggio invernale innevato: l’area turistica ha in ogni stagione il suo particolare charme.

La Valle Martello è anche conosciuta con il nome “La valle delle bacche”. Infatti la coltivazione di bacche vanta una lunga tradizione: con le sue piantagioni d’alta quota - intorno ai 1300 metri -, la Val Martello è la più alta e importante area di coltivazione di gustose fragole di montagna d’Europa.

Fiore all’occhiello della valle è l’agricoltura montana, caratterizzata da un’area non facile da coltivare ma che poi ripaga con ottimi prodotti della terra. Una valle delle fragole che, dopo l’arrivo della tappa regina delGiro d’Italia - negli anni 2013 e 2014 - è diventata una mecca per ciclisti che ora offre la possibilità a tutti di raggiungere ed esplorare i paesi montani, grazie al noleggio di biciclette elettriche, per scoprire la Val Martello su percorsi e-bike segnalati.

Gli amanti dell’avventura, non possono non esplorare la Gola del rio Plima - ai piedi del monte Cevedale - selvaggia e naturale, con pendii ripidi e rocciosi circondati da radi boschi di larici e in mezzo la Gola del rio Plima con le sue acque fragorose di color turchese. Uno spettacolo della natura unico e indimenticabile che si può vivere attraverso un percorso circolare per una durata di un’ora e 45 minuti.

NaMur

Ti potrebbero interessare anche: